Pista ciclabile: sparisce tra i cespugli a 2 anni dall'inaugurazione

Il consigliere comunale Tommaso Grassi ci segnala la sparizione della nuova pista ciclabile sull'Arno ad opera della fitta vegetazione. Per la rubrica "Diario di Strada" invia la tua segnalazione a nove@nove.firenze.it


DIARIO DI STRADA — "Difficile credere che si tratti della stessa pista ciclabile inaugurata poco più di due anni fa dall'allora assessore Cristina Scaletti, vero? Ma lungo la Goricina, tra Via Piemonte, Via Molise e Via del Pesciolino, a due anni e mezzo dall'inaugurazione del Comune questa è la situazione: spazio della pista ridotto della metà a causa dell'erba alta e buche che non mancano. Inoltre della cinquantina di pali fotovoltaici che avrebbero dovuto accumulare energia solare per poi rilasciarla durante le ore notturne, a detta dei residenti frequentatori, non ne ha mai funzionato neppure uno e adesso sta persino colando sui pali del preoccupante liquido rossastro. Sarà il caso di intervenire?"


Tommaso Grassi, 26 anni. Studente di Scienze Politiche. Consigliere Comunale di Firenze iscritto e rappresentante di 'Sinistra Ecologia e Libertà' ma in Palazzo Vecchio ha il sostegno anche di Federazione della Sinistra, Verdi e Cittadini

Redazione Nove da Firenze