Giulia Leni, da Siena a Brescia per la ginnastica.

La ginnasta senese, ormai trasferita in Lombardia da anni, si confessa a Nove da Firenze


SPORT & MODA — Giulia Leni ti colpisce per la risata, forse per meglio dire, per le tante risate. Chi ha avuto modo di conoscerla durante il docu-reality di cui è stata protagonista l'anno scorso, si ricorderà di sicuro il suo carattere sempre sorridente anche davanti alle difficoltà. Riusciamo a strapparle la promessa di stare seria nelle foto che lo prevedono, ma poi aggiunge “Se ci riesco”. E' così, con questa mezza promessa, che inizia il nostro incontro con lei.
Giulia è nata a Siena, pratica ginnastica artistica da quando aveva circa sette anni. All'inizio andava a fare sport con le sorelle, ma non divertendosi piangeva e voleva tornare a casa. Per fortuna poi ci ha riprovato ed è stata subito inserita nella squadra agonistica. Quando le chiediamo cosa vuole fare da grande, lei ci risponde secca: “No, non mi ci vedo nella ginnastica per sempre. Sto studiando al liceo scientifico e poi vorrei fare medicina. Sì, vorrei fare il medico.” Per ora ginnastica e scuola, ginnastica e scuola e poi si vedrà.
Sono già tre anni che l'atleta senese ha lasciato la famiglia per allenarsi prima al centro federale e da quest'anno a Brescia alla società Brixia (quella di Vanessa Ferrari e di Erika Fasana). Il distacco dalla famiglia è stato difficile ma sono passi quasi obbligati in alcuni casi. All'inizio perfino un collegiale di qualche giorno era già un problema, ma poi ci si abitua. Ora Giulia è ospitata in casa dal presidente della società dove si allena ed ha ritrovato il calore di una famiglia, anche se “adottiva”.
Ma tornando alla seduta fotografica di cui oggi è stata protagonista chiediamo a Giulia se segue la moda, se la ama e cosa ne pensa. Ci risponde ridendo di gusto e guardando fissa sua sorella Alice: “Fino a qualche tempo fa non mi interessava per niente. Ultimamente invece mi piace e la seguo un po' di più. Quando ho bisogno di fare shopping mi aiutano tanto le mie sorelle, anche se non è facile trovare le giuste taglie perchè sono piccola!”
Le sorelle, gemelle, ritornano spesso nei suoi discorsi. Come conclusione le chiediamo cosa pensa di loro. “Non le vedo tanto ora, ma quando sto con loro è una grande gioia ed i momenti con loro sono sempre belli”.
Il servizio fotografico è finito, come pure l'intervista e Giulia sale insieme ad Alice e suo padre nell'auto che la riporta a casa. Abbassando il finestrino ci saluta e quello che ci rimane stampato negli occhi è quel suo viso, i suoi occhi chiari ed il suo sorriso contagioso.
Grazie Giulia!



Articolo di TF

Fotografie di Filippo Tomasi

Si ringraziano:
Zack Photo&Video di Sinalunga
Consuelo Cardella Make Up Artist
Luca Tozzi Stylist
Topissima per le Tshirts
Paola Lanzini per l'intervista e le foto di backstage
Il negozio "Il Passo" di Siena per la fornitura della calzature Ash Bikkembergs Fornarina

Redazione Nove da Firenze