Nassiriya e caduti nelle missioni di pace, domani la commemorazione

Caduti di Nassiriya, Cellai (PdL): “Domani ricorre l’anniversario. Sarebbe bello se il 12 novembre 2012 Firenze fosse pronta a inaugurare l’opera in loro ricordo decisa dal consiglio su mia proposta”


RICORDO STRAGE — “Domani ricorre l’anniversario della strage di Nassiriya, avvenuta il 12 novembre 2003. Per ricordare i nostri caduti, 19 italiani, di cui dodici carabinieri, cinque militari dell'Esercito e due civili di una troupe che si trovava sul posto per girare un documentario, il consiglio comunale ha deciso all’inizio di quest’anno di dedicare loro un’opera. Una scelta fatta dall’assemblea cittadina all’unanimità in base a una mia proposta - ricorda Jacopo Cellai espomnente del PDL a Palazzo vecchio -. Un piccolo omaggio a chi ha sacrificato la propria vita per aiutare la popolazione civile locale, un gesto importante per dare il contributo di Firenze ad una memoria e ad una coscienza nazionale, fuori da condizionamenti ideologici. Ecco, alla vigilia di questa ricorrenza, sarebbe bello se l’amministrazione comunale si prendesse l’impegno di realizzare l’opera in tempo per il 12 novembre 2012”.

Giornata interamente dedicata alle commemorazioni dei caduti di Nassiriya e di tutte le missioni di pace domani, sabato 12 novembre, per il Consigliere regionale del Pdl e coordinatore regionale della Giovane Italia Tommaso Villa. Al mattino – insieme al coordinatore cittadino della Giovane Italia Niccolò Macallè e al Consigliere Pdl al Quartiere 1 Andrea Badò e agli eletti Pdl nei Consigli comunale e provinciale – Villa parteciperà all’iniziativa organizzata dal Comune di Firenze in occasione della Giornata del ricordo dei Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace, istituita lo scorso anno con voto unanime del Parlamento su proposta di legge del ministro della difesa Ignazio La Russa. Nel pomeriggio, poi, sarà in piazza Strozzi alla mostra fotografica organizzata da Giovane Italia e Studenti per le Libertà di Firenze per commemorare la strage di Nassiriya.«Si tratta – ha spiegato Villa – di un’attenzione doverosa per non dimenticare chi ha sacrificato la propria vita ed esistenza per portare pace e libertà nel mondo. La Giornata nazionale istituita dal governo Berlusconi ci fornisce in questo senso un’occasione per la quale siamo grati al nostro esecutivo».

«Grazie ragazzi, io non dimentico»: è questo il motto chiave dell’iniziativa di commemorazione a cui Giovane Italia e Studenti per le Libertà di Firenze danno vita domani pomeriggio (sabato 12) in piazza Strozzi, a partire dalle ore 14.30, per commemorare l’anniversario della strage di Nassiriya. Mostra fotografica più un wall con spazio libero per chiunque voglia scrivere il suo messaggio e lasciare la propria testimonianza sono gli ingredienti della manifestazione che si protrarrà fino alle 18.30.«Vogliamo commemorare i 19 italiani che otto anni fa persero la vita nel terribile attentato alla base militare italiana di Nassiriya. Vogliamo – spiegano il coordinatore cittadino della Giovane Italia Niccolò Macallè e il Consigliere Pdl al Quartiere 1 Andrea Badò – che queste vittime, 17 carabinieri e militari più 2 civili, non siano dimenticate e che il loro coraggio, il loro orgoglio e il loro servizio alla comunità siano di esempio per tutti. Il nostro auspicio – continuano – è che i valori espressi da queste vittime, che persero la vita per servire la patria ed aiutare le popolazioni irachene nel cammino verso libertà e democrazia, non siano oggetto di attacchi politici ma, al contrario, motivo di riflessione e di unità nazionale».

Redazione Nove da Firenze