Teatro Lumiére, riapre la Campagna abbonamenti. 100 euro 10 spettacoli

Dopo la pausa estiva riprende da oggi la campagna abbonamenti alla stagione 2011/2012 del Teatro Lumière. Il Calendario e come prenotare


SPETTACOLI IN VIA DI RIPOLI — Dopo la pausa estiva riprende da oggi la campagna abbonamenti alla stagione 2011/2012 del Teatro Lumière. Torna infatti attiva la mail per le prelazioni: prenotazioni@teatrolumière.it, scrivendo alla quale è possibile, ancora fino al 31 agosto, assicurarsi la precedenza sulla scelta dei posti in teatro e del turno di abbonamento. Già diverse sono le richieste pervenute nel mese di luglio e dal primo settembre gli operatori del teatro contatteranno personalmente gli interessati seguendo il preciso ordine di ricezione delle mail per la scelta e l’assegnazione del turno e dei posti dell’abbonamento, prima dunque dell’apertura della vendita generalizzata.

L’abbonamento alla stagione 2011/2012 comprende 10 titoli per un costo di 100 euro, dunque 10 euro a spettacolo, con un risparmio del 33% sul costo dei singoli biglietti.

La vendita degli abbonamenti inizierà lunedì 12 settembre presso la biglietteria del teatro, dalle 17 alle 19,30, in via di Ripoli 231. Per informazioni sono inoltre da subito disponibili i numeri telefonici 055.6821321 (dalle 15,30 alle 19,30 – dal lunedì al sabato) e 370.3014987 (dalle 11 alle 16,30 – dal lunedì al sabato)

Il Cartellone

Dieci spettacoli in abbonamento e uno fuori abbonamento costituiscono l’asse portante della stagione del Teatro Lumière, che con una sola eccezione porta in scena quest’anno tutte novità assolute per la città di Firenze.
Prime nazionali o spettacoli di grande successo che però non sono mai transitati dai palcoscenici fiorentini. Volti noti del teatro, del cinema e della televisione e giovani professionalità della scena toscana, riconosciute sul territorio nazionale, sono i nostri protagonisti, la nostra squadra, per raccontare storie mai banali, che parlano di noi, di come eravamo, o di come siamo, riflettendo, spesso con l’arma del sorriso, sulla contemporaneità, come nel caso del primo appuntamento, che il 18 e 19 novembre accenderà i riflettori: Michela Andreozzi, volto di fiction di successo Rai e Mediaset, e straordinaria interprete di film come “Basilicata Coast to Coast”, protagonista dell’intelligente e interattivo one girl show “A letto dopo Carosello”, diretta da Paola Tiziana Cruciani (18-19 novembre).

Torna anche Michele La Ginestra, attore che ha inaugurato il nostro teatro lo scorso anno. Sarà interprete a dicembre di “Mediano di Spinta”(2-4 dicembre).
A seguire un’attrice raffinata e di lungo corso Marcellina Ruocco, accanto alla brava Monica Menchi in “La vendetta di Afrodite” (16-17 dicembre).
A gennaio l’unica replica, di uno spettacolo applauditissimo nel maggio scorso al Puccini:“Arsenico e Vecchi Merletti”, di Altrove Teatro, con Manuelita Baylon e Adelaide Foti (12-15 gennaio). Un altro volto amato dal grande pubblico è quello di Ugo Dighero (Un medico in famiglia, La squadra, storico componente dei Broncoviz ecc. ecc.), con “Look Up America” (27-29 gennaio), spettacolo originalissimo e da non perdere, all’indomani del decennale dell’11 settembre.
A febbraio tornerà, con uno spettacolo pensato per il teatro, Riccardo Marasco (fuori abbonamento 3-5 febbraio).
Uno Shakespeare veramente inedito, “Riccardo III” vedrà protagonista Daniela Morozzi, accanto a Leonardo Brizzi e a un’orchestra di adolescenti (10-12 febbraio). Sarà poi la volta di un pool di straordinari artisti toscani, Maurizio Lombardi con un nuovo spettacolo, in prima nazionale, sulla figura di Giacomo Casanova (17-19 febbraio), Silvia Frasson, narratrice poliedrica e di grande fascino, interprete di un originalissimo testo, da lei stessa scritto, su Giovanna d’Arco (8-10 marzo), e la coppia formata da Maria Paola Sacchetti e Marcello Sbigoli per “Piccoli crimini coniugali” di Eric Emmanuel Schmitt, con la regia di Fiorella Sciarretta (16-18 marzo).
In chiusura di cartellone il doppio fascino di Debora Caprioglio e di un giallo intrigante di Giuseppe Manfriti, “Una stanza al buio”, con Lorenzo Costa, interprete e regista (13-14 aprile).

Redazione Nove da Firenze