Cesare Prandelli al Meyer per ''Il bambino sceglie lo sport''

L’Aula Magna dell’Ospedale pediatrico Meyer di Firenze è stata invasa dalla creatività dei bambini delle scuole dell’infanzia e primarie della Toscana, in occasione della giornata di premiazione del concorso grafico indetto dal Coni Toscana.


L’Aula Magna dell’Ospedale pediatrico Meyer di Firenze è stata invasa dalla creatività dei bambini delle scuole dell’infanzia e primarie della Toscana, in occasione della giornata di premiazione del concorso grafico indetto dal Coni Toscana “Il bambino sceglie lo sport”. Gli alunni, con l’aiuto dei propri insegnanti si sono cimentati sui temi del giocare attraverso lo sport, della socializzazione e dell’integrazione. Veri e propri artisti in erba che hanno dato vita ad elaborati ricchi di fantasia usando diverse tecniche artistiche, dal collage alla rappresentazione tridimensionale. Ad accoglierli c’era la Direzione dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Meyer e i vertici della Fondazione Meyer che hanno ribadito l’importanza dello sport come stile di vita e la condivisione del valori che contraddistingue l’amicizia e l’intesa con il Coni Toscana.

“Quella di oggi è una vera e propria festa dello sport – ha sottolineato il presidente del Coni Toscana Paolo Ignesti – soprattutto per il luogo nel quale si svolge, il Meyer, un ospedale pediatrico che rappresenta un fiore all’occhiello per la Toscana della salute. Questa è solo una delle prime iniziative che ci vede vicini per sostenere sport e benessere dei bambini. Il mio grazie va alle scuole, agli insegnanti e a questi piccoli alunni che ci ricordano, attraverso i loro disegni, che lo sport è anche e sorpratutto quei valori di socialità che troppo spesso l’agonismo esasperato cancella senza rimedio”.

“Dobbiamo ascoltare il mondo dei bambini e considerarlo come un mondo che ci può davvero insegnare tanto - ha dichiarato il CT della nazionale di calcio italiana Cesare Prandelli dopo aver visto i lavori dei bambini esposti nella Hall Serra del Meyer -. I messaggi che i bambini ci mandano sono fatti di sensibilità, concretezza, spontaneità e, proprio per questo a volte hanno anche il sapore della provocazione. Messaggi che vanno ascoltati perchè ci permettono di costruire un mondo davvero basato su valori sani”.

Gli alunni delle scuole dell’infanzia fino al primo biennio delle elementari hanno sviluppato i propri progetti creativi basandosi sul tema dell’attività ludico motoria, in palestra o all’aperto mentre i bambini del secondo biennio si sono confrontati con i temi dell’accoglienza e dell’integrazione attraverso il progetto del Coni Giocosport.

Le scuole vincitrici
Dieci in tutto le scuole che hanno ottenuto la palma del migliore in campo grafico. Vincitrice della I sezione del concorso regionale “Il bambino sceglie lo sport” è risultata la Scuola Materna “Villa Ramberg” di Firenze mentre al secondo posto si è piazzato l’Istituto comprensivo di Torre del Lago, “Borgo 1”. Terzo premio invece per la scuola Quarto Circolo “San Marco” di Lucca. Per la II sezione del concorso podio per l’Istituto Comprensivo Renato Fucini di Monteroni d'Arbia. In seconda posizione gli alunni dell’Istituto comprensivo Lucignano di Marciano della Chiana, ad Arezzo. Terzo posto invece per l’elaborato della 2° Circolo Lambruschini di Viareggio. Infine per la III sezione, riservata alle classi dell’ultimo biennio della scuola primaria è risultato vincitore l’Istituto comprensivo Sandro Pertini di Asciano, in provincia di Siena. Seconda posizione per la Scuola primaria Montecchio di Cortona e infine, terzo premio a pari merito per l’Istituto Comprensivo Leonardo Da Vinci di Pistoia e per la Scuola primaria Piancastagnaio, in provincia di Siena.

Redazione Nove da Firenze