Autismo, oggi si celebra la Giornata Mondiale

Montelatici e Cocollini: "Al tempo della pandemia Covid-19, assume un valore particolare". Il sindaco di Livorno Salvetti: "Da noi c'è la possibilità, già da una settimana, di accompagnare i disabili a fare una passeggiata quotidiana". Chille's, appuntamento speciale


Oggi 2 aprile è la giornata mondiale dell'autismo, istituita nel 2007 dall'Assemblea Generale dell'Onu per richiamare l'attenzione di tutti sui diritti delle persone affette da autismo e per sensibilizzare l'opinione pubblica offrendo una giornata di riflessione.

Al tempo della pandemia Covid-19 – dicono il presidente della Commissione Controllo Antonio Montelatici ed il vice presidente del Consiglio Comunale di Firenze Emanuele Cocollini , assume un valore particolare. Solo in tempi recenti, grazie all'impegno dei familiari delle persone con autismo e di alcuni operatori sanitari particolarmente sensibili e preparati, sono cresciute la sensibilità diagnostica, la capacità di intervento terapeutico e abilitativo e l'impegno per l'inclusione sociale di questi nostri concittadini così vulnerabili.

In passato non è stato così e in questo momento storico c'è il rischio di limitare nuovamente gli spazi vitali e di misconoscere I diritti dei ragazzi con autismo, specie a basso funzionamento cognitivo, che non riescono a beneficiare dei supporti informatici forniti dalla scuola, dalle agenzie formative e dai servizi socio-sanitari ai loro coetanei normodotati.

Per questo – concludono Montelatici e Ccollini – è necessario individuare delle modalità innovative di sostegno a domicilio adeguate ai bisogni e alle capacità dei ragazzi autistici, impiegando le risorse necessarie e responsabilizzando le istituzioni a tutti I livelli di competenza, così come reclamano le associazioni dei familiari”.

Il sindaco di Livorno Salvetti, particolarmente sensibile alla questione dell'autismo interviene dicendo che “Sindaco e Giunta non si dimenticano di tutte le persone che sono affette dall'autismo, soprattutto in questo momento di emergenza. Siamo vicini alle famiglie e come sostegno il Comune di Livorno in accordo con Prefettura, con i comuni di Collesalvetti, Capraia e Asl ha dato la possibilità, già da una settimana, di accompagnare i disabili a fare una passeggiata quotidiana. Rientra tra i motivi di salute indicati dai vari decreti della presidenza del Consiglio” prosegue il Sindaco ”Oggi sosteniamo il grande cuore blu, uniti nella distanza, per abbracciarci forte domani e per incontrarci, come abbiamo fatto lo scorso anno, nella struttura di Villa Porcelli che offre attività terapeutiche alle persone autistiche.”

L'assessore al sociale Andrea Raspanti aggiunge “Speriamo che questo piccolo spazio possa contribuire ad alleviare il peso che molte famiglie sono chiamate a reggere in questo frangente in cui la maggioranza dei servizi per la disabilità sono stati sospesi per ragioni di sicurezza”.

L'Associazione “Autismo Livorno Onlus” ha invitato tutti i cittadini ad esporre un grande cuore blu, colore rappresentativo della giornata, alle finestre delle proprie abitazioni, con la scritta “Abbracciamoci forte domani”, un modo per riflettere sull'autismo.

Secondo appuntamento a Chille's corner giovedì 2 aprile alle ore 16 sulla pagina facebook di Chille de la balanza

In occasione della Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo, Casa Chille ospita Marino Lupi e Marco Bianchini.
Marino Lupi è medico e fondatore di ‘Ortolani coraggiosi’, un progetto nato a Fucecchio nel 2013 che è riuscito attraverso la produzione e la vendita di ortaggi, a creare posti di lavoro per otto ragazzi con autismo e dieci persone con altri disturbi psichici. Con lui sarà presente Marco Bianchini, storica, seppur giovane, presenza Chille e impegnato attualmente anche nel coordinamento artistico del Gruppo Indaco di Vicchio, rivolto a giovani con diverse abilità.

Era il 2007 quando venne istituita la ‘World Autism Awareness Day’ da parte dell’Assemblea Generale dell’ONU. Da quel giorno, il 2 aprile di ogni anno, si richiama l’attenzione di tutti sui diritti delle persone affette dallo spettro autistico.
L’autismo non è una malattia che prevede diagnosi e cura, ma è una sindrome che riguarda la sua morfologia e che interessa ogni aspetto del suo essere. Come tra persone non affette da sindrome autistica non vi sono due persone uguali, allo stesso modo non vi sono due persone identiche tra gli autistici. Per questo riflettere sul valore dell’autismo significa riflettere sul valore dell’unicità: ogni individuo affetto da autismo è infatti unico.

Una delle organizzazioni scientifiche e di volontariato più impegnata a livello mondiale è certamente AUTISM SPEAKS, che ha promosso dal 2010 l’iniziativa “Light it up blue”. Nel corso delle varie edizioni sono stati così illuminati di blu, tra gli altri, l’Empire State Building di New York, il Cristo Redentore di Rio de Janeiro, la grande piramide di Giza in Egitto, l’Arco di Costantino a Roma e tantissimi monumenti di tutto il mondo e del Nostro Paese.

In questi giorni di ulteriori difficoltà, Chille de la balanza sosterrà la causa offrendo un’opportunità di ascolto sul tema, illuminando di luce blu le finestre del Chille’s Corner e promuovendo l’hashtag #SIAMOTUTTIUNICI.

Redazione Nove da Firenze