Assenteisti, dalla Municipale di Roma a Firenze

Becattini (Uil Toscana): "Il sindacato non si è mai sottratto al confronto di vera riforma e non di liquidazione dei servizi"


Scoppiata la polemica in tutta Italia dopo i casi di assenteismo verificatisi a Roma e Napoli per vigili e netturbini.
Sanzioni per i vigili che non si sono presentati in servizio per la notte di Capodanno? "Macché, non succederà nulla. Le grida che si levano in questi giorni servono solo a coprire l'incapacità di agire" risponde Mastrantoni di Aduc.


Ignazio Marino su Facebook:
"Non sono riusciti a guastare la festa della città. In 600mila abbiamo passato il capodanno in piazza. Ma chi ha provato con assenze ingiustificate e ingiustificabili a far saltare tutto ne deve rendere conto. Stiamo facendo tutte le verifiche per accertare le responsabilità. Ringrazio il Premier Matteo Renzi e il Ministro Marianna Madia per il sostegno che stanno dando alla nostra iniziativa. Chi ha finto di essere malato, chi ha inventato scuse ne dovrà rendere atto nei modi previsti dalla legge e assumersi le proprie responsabilità. A chi ha lavorato e lavora per la città vogliamo ribadire la nostra gratitudine e quella dei romani".

Matteo Renzi su Twitter: "Leggo di 83 vigili su 100 a Roma che non lavorano "per malattia" il 31 dicembre. Ecco perché nel 2015 cambiamo regole pubblico impiego"

"Come al solito casi 'limite' come quello di Roma devastano l'immagine dei tanti 'servitori dello Stato' che ogni giorno dedicano la loro professionalità alle Pubbliche Amministrazioni", afferma Paolo Becattini coordinatore regionale del Pubblico Impiego della UIL intervenendo sul caso dei vigili urbani a Roma.

"Il Sindacato non si è mai sottratto ad un confronto serio che parta da una vera riforma e non da una liquidazione dei servizi pubblici - aggiunge Becattini - Questo è quanto ci aspettiamo dal riassetto istituzionale; vedasi riorganizzazione delle Regioni, Province e Città Metropolitane. Ci pare che di tutto questo vi sia ben poco nella legge di stabilità appena approvata, nel Milleproroghe e soprattutto negli annunci del Ministro Madia.Per tutto ciò nella Provincia di Firenze i lavoratori stanno continuando nell'occupazione, simbolica, di Palazzo Medici ed offriranno alla Città di Firenze un concerto proprio il 6 gennaio, per spiegare le ragioni della protesta".

"Parte dei vigili ha donato il sangue e, per legge, ha diritto ad un giorno di riposo; altra parte ha addotto motivi di salute sui quali e' difficile intervenire perché nessun medico potrà negare una prescrizione di fronte alla dichiarazione di malattia (mal di testa, crampi allo stomaco, ecc.) - spiega Primo Mastrantoni, presidente Aduc - Dunque cosa rimane da valutare? Pochi casi, si parla di una quarantina di assenze "sospette" sui 735 vigili "assenti".

Che fare allora? "Abolire il Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale. Soluzione drastica? Si, certo, ma con le soluzioni morbide non si va da nessuna parte. Il sindaco Marino deve affrontare le situazioni e afferrare il toro per le corna, altrimenti rimarra' in balia degli eventi. Lo avevamo scritto al Marino pochi giorni dopo la sua elezione: inutile e' procedere alle modifiche di questa o quella struttura comunale. Occorre tagliare, perche' il medico pietoso fa incancrenire la piaga. Prima il sindaco Marino la capira' meglio sara' per tutti noi" conclude Primo Mastrantoni.

Redazione Nove da Firenze