Rubrica — LifeStyle

Artigianato&Aperitivo, torna il trekking tra le botteghe

A Firenze (prima tappa il 30 maggio), Prato, Pistoia e Siena 22 percorsi alla scoperta della vera "anima" dei territori. Fino a tutta l'estate, ricca serie di appuntamenti


Firenze, 27 maggio 2019 - Firenze, Prato, Pistoia e Siena legate da un filo stretto e prezioso: l’artigianato artistico. 22 incontri per conoscere la vera anima dei capoluoghi toscani. Un patrimonio da scoprire seguendo le tracce della tradizione e della bellezza, per conoscere e promuovere mestieri antichi e affascinanti, che sanno guardare al futuro grazie alla passione dei maestri artigiani. Artigianato&Aperitivo, l'iniziativa firmata Artex-Centro per l’Artigianato artistico e tradizionale della Toscana, in collaborazione con Officina Creativa e Andare a Zonzo, ritorna per rispondere alle tante richieste di adesioni registrate negli appuntamenti scorsi. Tappe sempre partecipate, spesso da tutto esaurito, che ora si allargano a nuove città per riscoprire e apprezzare al meglio i lavori nelle botteghe artigiane. Da fine maggio, per tutta l’estate, un calendario di 9 appuntamenti. Poi tra settembre e ottobre altre 13 tappe, tutti percorsi di trekking urbano inediti e suggestivi.

“Ogni anno l’evento si rafforza, cresce e coinvolge sempre più botteghe e maestri artigiani – afferma Giovanni Lamioni, presidente di Artex - La risposta dei toscani è stata fin qui entusiasmante. Hanno apprezzato la nuova prospettiva con cui vogliamo rappresentare la regione, attraverso la bellezza dell’artigianato artistico che racchiude l’essenza stessa dei territori, la loro cultura e tradizione. Ringrazio gli artigiani e le guide che in ogni tappa danno sempre il meglio”

“Continuano le iniziative di valorizzazione dell'artigianato toscano toccando quattro capoluoghi che sono altamente rappresentativi della capacità manuale e artistica dei nostri maestri artigiani - commenta Stefano Ciuoffo assessore regionale alle Attività produttive - L'impegno della Regione insieme alle categorie punta con occasioni come queste a mettere in risalto i lati nascosti che stanno dietro le nostre produzioni diventando motivo di attrazione per un pubblico di toscani ma anche di turisti, affascinati sempre più dal made in Tuscany"

I prossimi appuntamenti.

Si parte a Firenze il 30 maggio, con la tappa “Tre ponti a Firenze”, alla scoperta della manualità delle abili sarte di “Merenda in Sartoria” e poi l’aperitivo alla Brewpub Rione. Segue il 13 giugno con “Berta la maledetta”: visita alla bottega di restauro di Veronica Balzani e aperitivo da Italian Tapas. Il 27 giugno il tema è “L’ape regina” e ad aprire le porte è la bottega di pelletteria artigiana Viviani e poi tutti al Sit'N' Breakfast.

Segue Pistoia dal 7 giugno, con l’appuntamento “Confetti e strade”: visita al laboratorio di Bruno Corsini e poi un brindisi al Bono di Nulla. Venerdì 14 giugno è “La storia di un orso”, tappa alla scoperta della bottega di Michele Fabbricatore e poi conclusione alla Caffetteria Marini. Il 21 giugno il titolo dell’appuntamento è “Il guardiano della storia”, con visita ad Artè e poi chiusura con brindisi al Caffè Valiani 1831.

Il 3 luglio iniziano i percorsi a Prato con “Fuoco”, protagonista l’arte orafa di Andrea Amerighi e poi aperitivo da Uscio e Bottega. Il 10 luglio è “Terra” con la visita alla camiceria Baldini e saluto da Schiaccino e poi il 17 luglio tappa conclusiva “Aria” con i preziosi di Marco Torracchi orafo e l’aperitivo da 4Room artbar.

La prenotazione è obbligatoria, con un numero limitato di partecipanti per appuntamento.

Dopo la pausa di agosto, il programma proseguirà tra settembre e ottobre allargando i percorsi anche a Siena.

Informazioni, costi e prenotazioni su www.andareazonzo.com/urbano. Programma completo su www.toscana.artour.it

Redazione Nove da Firenze