Arrivano le cabine fototessera: al Parterre, piazza Alberti e via Bini

L’assessore Gianassi: “Un servizio in più per semplificare la vita dei cittadini”


Un servizio in più per i cittadini. Da qualche giorno presso alcuni Punti Anagrafici Decentrati sono a disposizione le cabine fototessera dove scattare le foto necessarie per i documenti. Accade spesso infatti che i cittadini si presentino agli sportelli senza fotografie o con foto vecchie e le debbano fare nuove. E non sempre ci sono apparecchi nelle vicinanze con disagi soprattutto per anziani e famiglie con bambini.

Per questo i servizi demografici hanno messo a disposizione un servizio di fotocabine in prossimità di tre PAD fra i più frequentati dai cittadini come il Parterre, piazza Alberti e via Bini.

“Si tratta di una piccola ma importante novità che abbiamo pensato con l’obiettivo di semplificare la vita dei cittadini – sottolinea l’assessore ai servizi demografici Federico Gianassi –, in particolar modo per gli anziani, e si aggiunge alle altre facilitazioni che negli ultimi anni abbiamo introdotto nei servizi demografici. Penso alla possibilità di scaricare i certificati direttamente sul computer di casa, alla rete diffusa di luoghi come le associazioni, i tabaccai e le edicole dove si può richiedere gli atti, all’accesso agli sportelli su prenotazione. Sono tutti elementi di un importante piano di modernizzazione che punta a semplificare le procedure e facilitare la vita dei cittadini”.

In dettaglio le postazioni sono state collocate al Parterre all'ingresso del pubblico lato via Ponterosso (dove visto lo spazio a disposizione è stata installata una macchina grande utilizzabile anche da persone in carrozzina); al PAD di via Bini nel cortile a sinistra dell'accesso principale per i cittadini; in piazza Alberti direttamente all'interno della sala di aspetto. Gli uffici stanno lavorando anche per estendere il servizio anche a Villa Vogel: la cabina foto più vicina è al centro commerciale. La Villa è vincolata e quindi non è possibile collocare una postazione all’interno, per questo l’ipotesi allo studio è quella di posizionare la cabina nell’antistante parcheggio. 

Redazione Nove da Firenze