Rubrica — Pugilato

Anche Devis Boschiero nella serata di Fabio Turchi del 30 Novembre

Foto: Simone Finola

Il forte pugile veneto a Firenze per il titolo internazionale WBC Silver dei pesi superpiuma


A 37 anni Boschiero sa di non poter lasciarsi scappare occasioni come questa. Sul ring dell’Oby Hall avrà forti motivazioni per battere l’inglese Ward e continuare a pensare in grande. Boschiero, già campione d’Europa e sfidante al titolo mondiale - con più di un rimpianto per il verdetto a sfavore - è pronto ad un grande match per la gioia degli appassionati fiorentini e gli amanti del pugilato.

Di seguito il Comunicato stampa del 22 novembre 2018

Devis Boschiero: “A Firenze devo vincere per rilanciare la mia carriera”

Venerdì 30 novembre, al teatro Obihall di Firenze, Devis Boschiero (46 vittorie, 21 prima del limite, 5 sconfitte e 2 pareggi) sfiderà Martin Ward (20-1-2) per il vacante titolo internazionale silver dei pesi superpiuma WBC nella riunione inaugurale dello storico accordo tra l’Opi Since 82 di Salvatore Cherchi, la Matchroom Boxing Italy di Eddie Hearn e DAZN, il servizio internazionale di streaming in diretta e on demand interamente dedicato allo sport. Sia Boschiero che Ward sono stati campioni d’Europa e questo dice tutto sul livello della sfida. Infatti, Boschiero si sta preparando da un mese per essere al top della forma il 30 novembre: “Mi alleno due volte al giorno con il maestro Gino Freo e con il preparatore atletico Mirco Cappellato. Faccio sparring con Giuseppe Carafa, un peso superpiuma molto più giovane di me (ha 24 anni) e con un record di 10 vittorie, 3 sconfitte e 1 pari. Mi sento benissimo fisicamente, devo solo perdere gli ultimi due kg – in genere sono 4 o 5 kg in più rispetto al limite di peso dei superpiuma (58,967 kg) – e sono sicuro che li perderò prima della cerimonia del peso. Sono motivato perché sono cosciente che a 37 anni potrei non avere altre opportunità di combattere ad alto livello. Se vinco il titolo WBC, invece, si apriranno nuove porte. Inoltre, non ho mai vinto il titolo internazionale WBC ed anche questa è una motivazione in più per battere Martin Ward.”

Devis Boschiero è reduce da un pareggio sulla distanza delle 6 riprese contro Maycol Antonio Escobar Cuevas, il 21 luglio scorso a Piove di Sacco, in Veneto. Un risultato che nessuno si aspettava considerata la differenza di esperienza e di talento tra i due contendenti. Escobar Cuevas aveva un record di 8 vittorie, 14 sconfitte e 1 pari. “Per quel match non ero motivato – spiega Boschiero – e non volevo nemmeno fare solo sei riprese. Comunque, penso di aver fatto il necessario per vincere. Il pari è un verdetto che non condivido.”

Due mesi prima, al teatro Principe di Milano, Devis Boschiero aveva prodotto una straordinaria prestazione contro Faroukh Kourbanov sulla distanza delle dodici riprese che lo ha portato a vincere la cintura di campione dell’Unione Europea dei pesi superpiuma con verdetto unanime (116- 113, 115-112 e 116-113). “Contro Kourbanov ho vinto perché a 37 anni mi sento come se ne avessi 25. Quando faccio preparazione atletica con il peso supergallo Luca Rigoldi, che ha 25 anni, tengo il suo ritmo ed a volte lo supero. Per questo, non mi preoccupa il fatto che Martin Ward sia più giovane di me di dieci anni.”

Quando non si prepara per un match di alto livello, Devis lavora in due palestre: “In definitiva, sono sempre in palestra. Ho una bambina di due anni e quindi tutto il mio tempo è dedicato al lavoro come istruttore o come pugile.”

Nella categoria dei pesi superpiuma Martin Joseph Ward è stato campione internazionale WBC, campione britannico e campione d’Europa. La sua ultima sconfitta risale al maggio scorso contro James Tennyson contro cui ha perso per ko tecnico al quinto round. Ward ha poi demolito in due riprese Mohammed Kambuluta. Anche per Ward la sfida del 30 novembre è un’occasione per rilanciare la propria carriera e questo dovrebbe garantire spettacolo al pubblico che affollerà il teatro Obihall ed agli spettatori di DAZN.

Nella manifestazione di venerdì 30 novembre, sono previsti altri due incontri titolati: Andrea Scarpa sfiderà Joe Hughes per il vacante titolo europeo dei pesi superleggeri, mentre Fabio Turchi difenderà il titolo internazionale silver dei massimi leggeri WBC dall’assalto di Tony Conquest. Combatteranno anche Orlando Fiordigiglio, Carmine Tommasone, Mirko Natalizi e John Docherty.

Il teatro Obihall si trova in Via Fabrizio De Andrè angolo Lungarno Aldo Moro ed ha una capienza di 1.500 posti: 1.220 nel parterre e 280 in galleria. I biglietti costano 50 euro (bordo ring), 40 euro (parterre) e 30 euro (galleria) + i diritti di prevendita. Sono in vendita su Ticketone.it e Boxofficetoscana.it. Info: 338- 7769949.

Ufficio Stampa Opi since 82

Redazione Nove da Firenze