Rubrica — Spettacolo

Alla Sala Vanni in scena il jazz del futuro di Gabriele Mitelli

Gabriele Mitelli ONG Crash

Venerdì 30 novembre il trombettista bresciano chiude la seconda edizione della rassegna con un progetto considerato tra i migliori dischi jazz dello scorso anno


Ultimo appuntamento per la seconda edizione di A Jazz Supreme in Sala Vanni. Venerdì 30 novembre alle 21:15 va in scena l'ensemble Gabriele Mitelli ONG Crash: un quartetto d’eccezione che porta a Firenze il jazz del futuro.

Gabriele Mitelli è il talento italiano dell’anno per la storica rivista Musica Jazz e il debutto discografico del suo nuovo progetto O.N.G. Crash è stato considerato tra i migliori dischi jazz del 2017 per la European jazz chart e per Il Giornale della Musica. Uscito nel maggio 2017 per la Parco della Musica Records il progetto ONG Crash è stato ideato dal trombettista bresciano: un quartetto composto da Enrico Terragnoli (chitarra elettrica), Gabrio Baldacci (chitarra elettrica baritono) e Cristiano Calcagnile (batteria) ai quali si aggiunge ovviamente lo stesso Mitelli (pocket tromba, genis russo, elettronica). Tutti musicisti di altissimo profilo che vantano collaborazioni con artisti come Markus Stockhausen, Anthony Braxton, Stefano Bollani, Carla Kihlstedt, Tristan Honsinger, William Parker, Paolo Fresu ed Enrico Rava.

Biglietto numerato in prevendita 13€+dp // Biglietto numerato intero alla porta 20€. Riduzione 20% alla porta per soci Arci, soci Coop e under 25. Biglietti su Circuito Box Office Toscana e TicketOne

Redazione Nove da Firenze