Aggressione al gazebo della Lega

Stamattina a Firenze affrontati anche i militanti che distribuivano materiale informativo. La solidarietà del sindaco Nardella e del presidente Rossi


Tre estremisti, presumibilmente legati ai centri sociali, hanno aggredito i militanti della Lega di Firenze, mettendo sottosopra un gazebo e gettando in strada il materiale che, in via Masaccio, stavano  distribuendo alle persone. Il peggio si è evitato solo grazie al rapido intervento degli agenti della Digos che hanno prontamente fermato l'atto vandalico, identificando gli aggressori.

"Abbiamo ricevuto, inoltre, improperi verbali di tutti i tipi, anche da passanti di una certa età. La libertà di manifestazione in questo Paese, se non si è allineati a sinistra, è tuttora ostacolata e messa in discussione anche fisicamente". Queste le dichiarazioni della responsabile leghista di quartiere Sonia Grimaldi, anch'essa aggredita."

"Un fatto gravissimo-commenta Alessandro Scipioni, Segretario provinciale della Lega- che da un lato ribadisce la profonda insicurezza che c'è nella città di Firenze, e dall'altro il fatto come sia l'estrema Sinistra quella realmente intollerante ed antidemocratica. E' la seconda aggressione che avviene in meno di un anno nei confronti di un nostro gazebo a Firenze. Un episodio triste per la democrazia fiorentina, soprattutto perché mai le Istituzioni cittadine hanno espresso la loro solidarietà ai nostri militanti vittime di violenza. Evidentemente una parte della Sinistra è sistematicamente votata a portare avanti le proprie idee politiche con la violenza". L'atto è stato anche stigmatizzato dal Senatore Manuel Vescovi, Segretario regionale della Lega, dall'Onorevole della Lega Guglielmo Picchi, Sottosegretario agli Affari Esteri e da Jacopo Alberti, Consigliere regionale leghista.

"Gesti come questi sono da condannare. Sempre e contro chiunque siano portati avanti. Gli autori del gesto non devono avere nessuna legittimità e sono estranei alla cultura democratica" E' con queste parole che il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha voluto esprimere la sua solidarietà alle vittime dell'aggressione.

“Condanniamo l’aggressione al gazebo della Lega”. Il sindaco Dario Nardella interviene su quanto accaduto oggi al gazebo allestito a Firenze. “In politica, come nella vita, l’importante è il rispetto degli altri. Piena solidarietà – ha aggiunto il sindaco – alle vittime dell’aggressione. Siamo contro ogni violenza, sempre”.

Redazione Nove da Firenze