A Fiesole un incontro su civismo e politica dei cittadini

Il sindaco Anna Ravoni conferma la sua ricandidatura per le amministrative 2019


Un incontro pubblico sul “civismo politico”, protagonisti alcuni dei sindaci che dal “civismo” sono stati eletti. L’appuntamento è stato organizzato dal sindaco “civico” di Fiesole, Anna Ravoni, e vedrà il contributo di Giorgio del Ghingaro, sindaco di Viareggio e Marco Buselli, sindaco di Volterra. L’incontro è previsto per sabato 13 ottobre a Fiesole. Con l’occasione, Ravoni conferma la sua ricandidatura a sindaco in vista delle amministrative della primavera 2019.

“Una scelta dettata dalla volontà di consolidare gli obiettivi raggiunti durante il mandato che si sta per concludere,- commenta Ravoni- oltre che dal desiderio di realizzare altre opere e promuovere ulteriori attività a beneficio della città di Fiesole”.

A proposito dell’incontro di sabato 13, Ravoni precisa: “La mia elezione, come quella degli altri sindaci invitati nella nostra città, è stata possibile grazie alla mobilitazione delle cittadine e dei cittadini fiesolani. La mia attività politica nasce infatti nel solco della partecipazione diretta dei cittadini che mi hanno scelta come una di loro. È questo, a mio avviso, il significato profondo del “civismo”: un agire politico, teso alla realizzazione del bene comune, da parte di chi politico non lo è, e il desiderio di individuare le soluzioni migliori ai problemi locali all’interno del perimetro rigoroso del rispetto della legalità e della compatibilità ambientale”.

Legalità, anche finanziaria, e rispetto e promozione dell’ambiente e del territorio sono stati infatti i punti cardine sui quali il sindaco Ravoni ha incentrato il proprio operato.

Tra gli obiettivi maggiormente rilevanti raggiunti, è da segnalare il consolidamento del bilancio del Comune, nonostante il disavanzo delle casse comunali ereditato dalle precedenti amministrazioni, e l’acquisizione di un ruolo di primo piano di Fiesole quale città per lo sviluppo sostenibile che ha permesso di ottenere, nel 2017, l’ambito riconoscimento “Spiga Verde”, la Bandiera Blu dei comuni rurali.

“L’assegnazione della Spiga Verde a Fiesole - commenta il sindaco Anna Ravoni - è stato un riconoscimento importante per il nostro territorio. Fiesole non è soltanto un centro d’eccellenza per le sue bellezze artistiche, culturali e archeologiche conosciute in tutto il mondo, ma è anche un territorio nel quale sono presenti realtà agricole e rurali di altissima qualità, estremamente attente al biologico”.

Nell’ottica della promozione del territorio e delle buone pratiche, è infine da ricordare la creazione del “marchio Fiesole” che impegna gli imprenditori e le istituzione della città a fare rete, promuovendo i prodotti biologici prodotti dalle realtà cittadine.

Un’attenzione particolare al territorio e alle sue famose bellezze artistiche che sta premiando la città di Fiesole. “Negli ultimi anni il trend delle presenze turistiche è sempre stato in costante crescita, con soggiorni sempre più lunghi e una media di 150 mila visitatori l’anno- precisa Ravoni- confermando che il buon lavoro, soprattutto di squadra, premia sempre”.

L’incontro si terrà sabato 13 ottobre alle 10.30 all’Hotel Aurora, in Piazza Mino da Fiesole 39. 

Redazione Nove da Firenze