Aeroporto di Firenze: ingente sequestro di valuta

Guardia di Finanza: a cadere nella rete dei controlli un passeggero italiano proveniente da un paese africano, che stava trasferendo dall’estero più di 300.000 euro


Firenze, 18 gennaio 2021 - Rilevante risultato operativo all’aeroporto internazionale di Firenze, frutto della collaborazione tra i funzionari ADM e i militari del 1° Nucleo Operativo Metropolitano della Guardia di Finanza. Questa volta a cadere nella rete dei controlli è stato un passeggero italiano proveniente da un paese africano, che stava trasferendo dall’estero più di 300.000 euro. La normativa valutaria stabilisce l’obbligatorietà della dichiarazione per i trasferimenti di denaro contante di importo pari o superiore a 10.000 euro. Il passeggero aveva effettuato la prevista dichiarazione per una somma pari a 20.000 euro, ma i successivi controlli hanno consentito di far emergere l’ingente somma detenuta nel bagaglio a mano tra gli oggetti di natura personale. I funzionari ADM e i militari della Guardia di Finanza hanno quindi provveduto al sequestro di 150.900 euro, corrispondenti al 50% dell’eccedenza rispetto alla predetta soglia, come diretta conseguenza della violazione della normativa valutaria vigente, in attesa che il Ministero dell’Economia e delle Finanze decida sulla sanzione pecuniaria da applicare che, nei casi più gravi, può arrivare fino all’intera somma sequestrata.

Redazione Nove da Firenze