Abbandonano di tutto vicino ai cassonetti, multa di 600 euro a chi viene beccato

Firenze, le fototrappole aiutano la Polizia municipale. In via San Bartolo a Cintoia sorpresi un uomo a scaricare un lavandino e una donna ad abbandonare trolley e seggiolino per bambini


Continua l’attenzione della Municipale al contrasto all’abbandono dei rifiuti. A seguito dell’installazione di fototrappole in via San Bartolo a Cintoia e all’estrapolazione dei fotogrammi, gli agenti hanno verificato l’abbandono di un lavandino nei pressi dei contenitori dei rifiuti.

La sera dello scorso 10 maggio una fototrappola posta sulla via ha immortalato un autocarro dal quale un uomo scaricava un lavandino nei pressi dei contenitori della raccolta dei rifiuti urbani. In seguito ad alcune ricerche la pattuglia ha individuato il conducente del veicolo, un 48enne residente nella zona, che ha ammesso di essere stato l’autore dell’abbandono una volta convocato presso gli uffici della Municipale. Pertanto l’uomo ieri è stato sanzionato con un verbale da 600 euro ai sensi del Testo Unico Ambientale. 

Sempre in via San Bartolo a Cintoia, i fotogrammi della fototrappola hanno mostrato, lo stesso 10 maggio, una donna che, dopo essere scesa da una macchina, abbandonava un trolley di medie dimensioni ed un seggiolino per il trasporto dei bambini in auto nei pressi dei cassonetti. In seguito ad alcuni accertamenti è risultato che la conducente del mezzo era una 42enne straniera residente ad Empoli. Invitata ieri presso gli uffici della Municipale, la donna ha confessato di essere stata l’autrice dell’abbandono e anche lei è stata quindi sanzionata con un verbale da 600 euro ai sensi del Testo Unico Ambientale.

Redazione Nove da Firenze