L'amministrazione Obama: una prima valutazione

Martedì, 20 Ottobre 2009, la New York Universty a Firenze organizza un convegno a Villa La Pietra con disponibilita’ di traduzione simultanea


DIALOGHI POLITICI — La storica elezione del Presidente Barack Obama ha fatto crescere speranze negli Stati Uniti e nel resto del mondo in cambiamenti radicali nelle politiche domestiche e estere.
Un anno dopo le elezione possiamo cominciare a fare una valutazione di ciò che è stato compiuto, le sfide principali, e l’mpatto della nuova amministrazione sia a livello locale che oltreoceano.
Martedì 20 ottobre 2009, a Villa La Pietra, New York University si riunirà un illuste gruppo di esperti di giornalismo, analisti politici e accademici dall’Europa e dagli Stati Uniti per discutere su queste tematiche in tre sessioni di lavoro: Un anno in rassegna; Una nuova era nelle relazioni internazionali: la sfida dell’Afghanistan; I Media valutano l’amministrazione; seguito da una tavola rotonda conclusiva: Quale dovrebbe essere il prossimo passo di Obama?

Il gruppo di relatori includerà: Stephanie Cutter, fellow alla Kennedy Institute of Politics a Harvard e consigliere del President Obama e del Segretario del Tesorio Timothy Geithner; Robert Shrum, analista politico, senior fellow alla New York University Wagner Graduate School of Public Service, capo consigliere delle campagne politiche di Al Gore (2000) e di John Kerry (2004), e consulente del Partito Laburista inglese (1990-2005) e dell’attuale Primo Ministro Irlandese Bertie Ahern (1996-2005); Alex Castellanos, uno di più rinomati consulenti politici del Partito Repubblicano, senior strategist per la campagna presidenziale di Mitt Romney e consigliere a John McCain; Stan Greenberg, sondaggista e stratega per il Presidente Bill Clinton, il Vice President Al Gore, il Senatore John Kerry, il Primo Ministro britannico Tony Blair e per il Presidente del Sud Africa Nelson Mandela; Giuliano Da Empoli, giornalista e Assessore alla Cultura del Comune di Firenze; Sergio Fabbrini, Professore all’Università di Trento e specialista in relazioni transatlantiche; Adam Nagourney, capo redattore per la politica per il New York Times; e Leo Sisti, cronista del settimanale italiano l’Espresso.
“Come avevano previsto durante la tavola rotunda dello scorso anno gli esperti, questo è stato un anni di cambiamenti significatvi, “ – spiega l’Executive Director della New York University di Firenze, Ellyn Toscano – “specialmente nell’articolazione di una direzione radicalmente nuova per le politiche americane, come è stato riconosciuto recentemente dal comitato dei Premi Nobel. Abbiamo riunito un eccellente gruppo di esperti per valutare l’impatto di questo cambiamento nella pratica internazionale”.

Dialoghi Politici di Villa La Pietra
I Dialoghi Politici di Villa La Pietra, New York University, hanno l’obiettivo di dare un contributo creativo al dibattito sulle politiche pubbliche incentrando conversazioni su temi di grande e urgenti attualità negli Stati Uniti ed in Europa. I Dialoghi intendono diversificare e sviluppare il dibattito al di là delle tradizionali divisioni tematice e delle idee convenzionali, coinvolgendo partecipanti provenienti da diverse esperienze quali accademici, politici, imprenditori ed altri intellettuali, non abitualmente chiamati a riflettere insieme su questi temi, con lo scopo finale di costruire un network ricco e diversificato attraverso l’Atlantico.

Redazione Nove da Firenze