Grande successo di pubblico all'edizione 2009

Un grande successo di pubblico, alta qualità artistica del cartellone, accoglienza dei visitatori e coinvolgimento festoso della città: ecco le caratteristiche di Italia Wave Love Festival 2009, conclusosi a Livorno.


ITALIA WAVE LOVE FESTIVAL — Un grande successo di pubblico, alta qualità artistica del cartellone, accoglienza dei visitatori e coinvolgimento festoso della città: ecco le caratteristiche di Italia Wave Love Festival 2009, conclusosi ieri a Livorno con il concerto degli Ska-p allo Stadio Comunale Armando Picchi. Oltre 60.000 persone in 4 giorni, più di 130 eventi in quattro aree di spettacolo, 847.000 pagine web visitate sul sito ufficiale, registrati oltre 1.100 ospiti nell'area attrezzata a campeggio.
A conclusione del festival, Michael Lang, organizzatore di Woodstock e ospite di Italia Wave per un inedito incontro pubblico sul mitico raduno del 1969, colpito dalla qualità e dall'identità di Italia Wave, ha accettato di entrare a far parte dell'Advisory board della Fondazione Arezzo Wave Italia, l'ente no profit che organizza Italia Wave e che dal 2002 lavora in Italia a supporto dei nuovi talenti emergenti e all'estero supportando l'esportazione della musica italiana in contesti internazionali. Ci sono già idee e progetti proposti a Lang con la speranza di concretizzarli in un futuro prossimo in Italia e all'estero.
È il primo bilancio, del tutto positivo, che da il senso, e la portata, di Italia Wave 2009, festival di musica, letteratura, cinema, teatro, comics e sport che ha pacificamente invaso la città di Livorno per quattro giorni.
&quo t;E' stato un bellissimo festival - ha detto il direttore artistico Mauro Valenti nel corso della conferenza stampa di chiusura - rispetto all'edizione 2008 abbiamo registrato una crescita in tutti i settori. Le istituzioni, ma soprattutto la gente del posto, hanno compreso l'importanza dell'evento anche dal punto di vista culturale".
Il Sindaco di Livorno, Alessando Cosimi, ha sottolineato il clima di tranquillità in cui si è svolto il festival: "Zero atti di vandalismo e solo piccoli interventi da parte degli operatori sanitari: credo vada riconosciuto il perfetto funzionamento del sistema di sicurezza e della struttura di accoglienza di Arci Solidarietà. Un ringraziamento quindi a tutte le persone che hanno lavorato alla riuscita della manifestazione, in particolare alle forze dell'Ordine, Polizia Municipale, Protezione Civile, tecnici del Comune, Radio Fides, Associazione Nazionale Carbinieri, 118, Croce Rossa Italiana, Misericordia e SVS, oltre naturalmente alle aziende che hanno potenziato i loro servizi per garantire il regolare svolgimento dell'evento."
Per il Vice-Presidente della Provincia, Fausto Bonsignori è da evidenziare "l'importanza del Festival come progetto, che possa essere promotore di cultura oltre che strumento per lo sviluppo formativo della provincia, in maniera continuativa ed efficace".
Tra gli ospiti che si sono alternati per quattro giorni sui palchi di Italia Wave, artisti di calibro internazionale come Placebo, Kraftwerk, Aphex Twin, Ska-P, Afterhours, Bandabardò, Tonino Carotone, Caparezza, Afterhours. La lunga notte di venerdì ha festeggiato i dieci anni di Elettrowave con oltre 4.000 visitatori al Palalivorno con 2manydjs, Ellen Allien, Marcel Dettmann e tanti altri ospiti. E poi, tanti incontri alla Fortezza Vecchia, con "la freccia di Barletta" Pietro Mennea, con i giornalisti Enrico Mentana, Riccardo Bertoncelli, Gino Castaldo, Marco Mathieu e con l'ideatore del Festival di Woodstock Michael Lang.

Redazione Nove da Firenze