Fanciullacci: la Corte d'Appello condanna Totaro


La Corte d'Appello di Firenze ha comminato oggi a Achille Totaro e Stefano Alessandri la condanna al risarcimento danni alle parti civili per diffamazione, nonostante i reati siano caduti in prescrizione.
Totaro, tutt'ora senatore della Repubblica, durante un Consiglio Comunale di Firenze nel 2000, definì un "assassino" Bruno Fanciullacci, medaglia d'oro della Resistenza. Era stata la stessa Procura della Repubblica di Firenze a impugnare la sentenza di primo grado in cui Totaro era stato assolto.
“Non si tratta della libertà di opinione –sottolineano Ornella De Zordo e Fulvia Alidori dell'Ufficio di Presidenza dell'Anpi di Firenze e candidata per il Consiglio Comunale nelle liste di "Per Unaltracittà"– un rappresentante della Repubbblica non può offendere un eroe della Resistenza. E' grazie a persone come Fanciullacci che da 60 anni questo Paese è una democrazia”.

Redazione Nove da Firenze