Calcio, Fiorentina: i Viola travolgono il Torino. Doppietta di Gilardino


Alla vigilia di Torino - Fiorentina, Aldo Agroppi cuore granata con simpatie viola, aveva dichiarato che le due squadre avrebbero dovuto perdere entrambe. Il giudizio salace e ironico dell’ex allenatore nasceva dal gioco dimostrato dalle due squadre nelle ultime partite. Ma oggi, mentre il Torino ha confermato una crisi di gioco e di risultati che fa prevedere un cambio in panchina, la Fiorentina ha giocato una buona partita, concretizzando i progressi visti a Roma. I Viola hanno cominciato la partita con grande determinazione, riuscendo a trovare il goal, dopo appena due minuti, grazie a una splendida punizione, per fallo su Gilardino, trasformata da Adrian Mutu. Un inizio, per così dire, in discesa ha favorito la Fiorentina che ha avuto buon gioco di un Torino demotivato e oggi privo anche della proverbiale e leggendaria grinta. I Granata erano, infatti, inconsistenti e si facevano vedere raramente dalle parti di Frey. Erano piuttosto i Viola a tentare la via del goal: al 10’ Kuzmanovic colpiva dalla distanza, mandando sopra la traversa. I Viola dominavano a centro campo dove i Granata non riuscivano a opporsi alle giocate di Melo, Montolivo e Kuzmanovic. Il Torino si fa vedere con un colpo di testa di Stellone, parato con facilità da Frey. La Fiorentina domina e, a differenza di altre partite in trasferta, riesce a quantificare, allo scadere del tempo, il suo netto predominio. E’ il 43’: da un cross arriva una palla in mezzo, torre di Melo per Gilardino che insacca di testa. Si va al riposo con la consapevolezza di una Fiorentina concreta che, senza gigioneggiare, ha messo al sicuro la partita. Nella ripresa non c’è il calo di rendimento che era stato fatale in altre trasferte. I Viola tengono ben salda in mano la gara. La reazione dei Granata è poca cosa. Al 4’ la migliore occasione per il Torino, con Amoruso che dal limite costringe Frey a deviare in corner. Gilardino si rende pericoloso, ma per due volte è fermato in fuorigioco, mentre Santana al 15’sprecava un’occasione a due passi da Sereni, su lancio di Montolivo. Mentre i tifosi del Torino contestano la squadra, i Granata subiscono un altro goal al 30’: Mutu salta mezza difesa e con un assist perfetto mette Kuzmanovic in condizione di insaccare. La gara calava di intensità, anche se i Granata trovavano il goal della bandiera al 32’, quando Rosina trasformava un rigore, concesso per un fallo di Melo su Amoruso. Il Torino provava a riaprire la partita ma arrivava il quarto goal con Gilardino che ,su perfetto assist di Pasqual ,metteva in rete.
Buona prova del collettivo viola in una partita non difficile. Da segnalare il positivo rientro in squadra di Pasqual, al momento più in forma e più affidabile di Vargas, la qualità di Mutu e la determinazione.di Gilardino.
. Nel dopo gara Cesare Prandelli ha dichiarato: "Abbiamo giocato bene, anche se davanti a noi c'era un Torino in difficoltà psicologica. La punizione ha condizionato i granata, ma non li abbiamo fatti ragionare con la nostra pressione. Siamo stati bravi e fortunati. Noi vogliamo migliorare come squadra, anche se non sarà facile. Dobbiamo giocare per i tre punti, sapendo che questa è una squadra con grandi margini di miglioramento. Mutu? Adrian ha fatto di tutto per esserci in Champions, anche quando non era al meglio. Ora ha trovato una condizione di forma importante e si vede. I rigori? Prima di calciarlo dobbiamo prenderli. Mutu ha sempre mostrato tranquillità dal dischetto, anche se il Gila si sta adoperando per batterli. Ma prima, ribadisco, ce li devono fischiare”
Adrian Mutu, protagonista di un’ottima partita, ha commentato: "La Champions? Si poteva far di più, ma era il primo contatto con la Champions, abbiamo visto che sono forti, ma non così forti, pensiamo ad andarci il prossimo anno... Dobbiamo raggiungere la Uefa, per noi è importante, vogliamo vincerla, l'anno scorso siamo stati ad un passo. Il campionato adesso entra nel vivo, bisogna stare attenti, ma guardare anche una partita alla volta, l'anno scorso abbiamo dimostrato di poter giocare bene su ambo i fronti. Il quarto posto? Lottiamo con tutte le altre, lottiamo per il quarto posto, oggi era importante vincere, speriamo di concludere il 2008 con altre due vittorie.”.

Alessandro Lazzeri

Torino - Fiorentina 1-4
Torino: Sereni, Diana, Natali, Di Loreto, Pisano, Abate (16'st Rosina), Dzemaili, Zanetti, Rubin, Amoruso (40'st Bianchi), Stellone. A disp: Calderoni, Colombo, Ogbonna, Barone, Ventola, Rosina, Bianchi. All: De Biasi.
Fiorentina: Frey, Comotto, Gamberini, Kroldrup, Pasqual, Kuzmanovic, Felipe, Montolivo, Santana (18'st Donadel), Gilardino (40'st Jovetic), Mutu (31'st Osvaldo). A disp: Storari, Zauri, Vargas, Donadel, Almiron, Jovetic, Osvaldo. All: Prandelli
Arbitro: Saccani di Mantova
Reti: 3' p.t. Mutu, 43' p.t. E 39' s.t. Gilardino, 30'st Kuzmanovic, 32' s.t. Rosina (r)
Ammoniti: Kroldrup, Pasqual, Melo, Zanetti.

Redazione Nove da Firenze