Tamburello: sempre Mezzolombardo


Il via alla giornata con l'anticipo Medole-Callianetto, vinto con qualche fatica dai padroni di casa, costretti ad inseguire e riprendere gli avversari dall'1-6 "abbiamo schierato Fraccaro all'inizio, anche per premiarlo per le sue belle prestazioni nel corso del campionato – riferisce Crotti – ma non è stata una buona decisione, tanto che è stato necessario sostituirlo; è così entrato Bassignani, straordinario battitore specie in notturnas, che ha fatto uno dei suoi incontri più belli; impeccabile Balidini; ora ci attende Torino, chissà". Cassullo commenta amaro "fino all'1-6, sparati, poi è mancata la benzina e il morale – dice il bravo tecnico – è andato giù, anche per altri fattori e così il risultato è questo".
Evento-clou della giornata Callianetto Torino-Solferino si è confermato, aldilà del risultato, un match dalle forti emozioni "non abbiamo giocato male – dice Spazzini – abbiamo perso 3 quaranta pari e poi qualche pallina di troppo sulle righe; molto bene Tommasi e Marcazzan, qualche fallo Mariotto; via, siamo caduti in piedi e poi gira ed abbiamo la possibilità di fare molto meglio nei prossimi impegni". Partita bellissima anche secondo la Mogliotti "giocata con ritmi molto elevati; la squadra fa ancora progressi e penso che tra poco saremo in piena forma, superati definitivamente alcuni noiosi fastidi; ok tutta la squadra, in particolare i tre dietro che hanno impresso alla partita un ritmo molto alto".
Secondo le previsioni, almeno per Bavazzano, Cremolino-Cavriana "abbiamo vinto come volevamo fare – dice il presidente del Cremolino – ed ora vedremo se riusciremo a centrare il nostro obiettivo di entrare tra le prime quattro. Bene non solo Pierron, ma anche tutti gli atri, che hanno superato un momento di sbandamento e recuperato bene". "Hanno avuto una marcia in più – dice Tondini – e concluso a proprio favore un aprtita che era aperta acnhe per noi; la squadra nel complesso è andata bene".
Ricco di grandi emozioni Sommacampagna-Bardolino, con i lacustri determinati a prendere intera la posta; ne è scaturito un incontro bellissimo, concluso con un lungo tie-break strappato con le unghie ed i denti dai veronesi "bellissima partita – commenta Albertini- con scambi eccellenti ed una alternanza al cardiopalmo nei momenti critici; le due squadre, al completo, hanno giocato al alto livello". Conferma l'alto livello dell'incontro Zantedeschi "abbiamo giocato tutti bene – dice - ora speriamo nella buona stella per i play-off".
Restano ora tre punti-verità da assegnare al prossimo turno e solo allora sapremo chi tra Bardolino, Cavriana, Fumane ed anche Ceresara, oggi vincitore con divisione della posta nel durissimo ed emozionante match con il Castellaro, sarà dentro e chi fuori da Coppa e Play-off.
Risultato secondo le previsioni a Mezzolombardo, dove il Fumane si è trovato davanti un muro, anzi una montagna "un bell'incontro – commenta Bert – con un punteggio giusto. Ora pensiamo a Solferino, dove sarà dura". Buselli pensa che una partenza diversa avrebbe forse dato un'altra fisionomia all'incontro "ci siamo trovati sotto di 10 punti – dice – e recuperare è stato impossibile".
SERIE A – Medole-Callianetto 13-8 (disputata venerdì in notturna), Cremolino-Cavriana 13-9 (disputata sabato sul campo di Chiusano), Castellaro-Ceresara 11-13, Sommacampagna-Bardolino 12-13 (tie-break 10-12) (disputata sabato in notturna), Mezzolombardo-Fumane 13-5, Callianetto Torino-Solferino 13-6 (disputata sabato).
Classifica – Mezzolombardo p. 55; Callianetto Torino p. 52; Solferino e Sommacampagna p. 38; Cremolino p. 36; Medole p. 33; Ceresara p. 29; Cavriana p.26; Fumane p. 25; Bardolino p.24; Callianetto p. 20; Castellaro, p. 3.
Prossimo turno, XI di ritorno, domenica 27 luglio, ore 16.30, ultima di campionato – Cavriana-Callianetto,Ceresara-Cremolino, Bardolino-Castellaro, Fumane-Sommacampagna, Solferino-Mezzolombardo, Callianetto Torino-Medole.

Redazione Nove da Firenze