No ai CPT in Toscana: per protesta tre giorni in una gabbia di rete metallica


Da questa mattina fino al 17 luglio l'attore fiorentino Saverio Tommasi vivrà giorno e notte in una gabbia di metallo e filo spinato sopra il tetto del suo furgoncino. Il mezzo sosterà a piazzale Michelangelo. L'iniziativa è promossa contro la disponibilità manifestata dall'amministrazione comunale di costruire un Centro di Permanenza Temporanea anche a Firenze. Nel corso della maratona di protesta verrà rappresentato in anteprima il testo "Dialogo tra Uomo e Rom" di Domenico Guarino e verranno raccolte le firme di cittadini e turisti a sostegno di un appello contro i Cpt. Nei giorni scorsi il sindaco Domenici si dichiarava non contrario all'individuazione di un luogo per CPT anche nel nostro territorio, mentre la destra sostiene l'attivazione dei Centri di Identificazione e Espulsione.

Redazione Nove da Firenze