Seatec 2007: quinta rassegna internazionale delle tecnologie per la cantieristica navale e da diporto che si terrà dal 1 al 3 febbraio a Marina di Carrara


Massa Carrara, 30 gennaio 2006 – I trend tecnologici nel settore della nautica da diporto è il titolo dello studio curato dall'Osservatorio Regionale Toscano sull'Artigianato, che verrà presentato nel corso di un convegno nell'ambito di Seatec (Marina di Carrara il 3 febbraio).
Il progetto di ricerca è promosso da DINTEC (Società consortile tra Unione Italiana delle Camere di Commercio) ed ENEA (Ente per le Nuove tecnologie, l'Energia e l'Ambiente), con l'obiettivo di ideare, progettare e attuare interventi sui temi dell'innovazione, della normativa tecnica e della qualità alle PMI, ed è cofinanziato dall'Osservatorio Regionale Toscano sull'Artigianato e Unioncamere Toscana.
Lo studio ha lo scopo di fornire una ricostruzione completa delle tecnologie esistenti nel settore della nautica da diporto -nuove tecnologie, aree e centri di competenza a livello internazionale nei quali si sviluppa la tecnologia, interdipendenze tra settori/tecnologie diverse, etc.- e di individuare le opportunità e le minacce derivanti da tali cambiamenti.
Si tratta di un settore in cui esiste un'intelligenza collettiva dispersa sul territorio regionale, che mette in difficoltà chiunque voglia fornire una rappresentazione sistematica delle tendenze in atto nella dinamica tecnologica. Di fatto, esistono competenze anche sofisticatissime presso le grandi imprese, ma queste sono in genere orientate a proteggere proprio know how visti gli ingenti investimenti richiesti dall'attività di ricerca tecnologica, e dunque di difficile diffusione nel mondo delle piccole imprese operanti nel settore.

Cambiano gli stili di vita, cambia il modo di percepire la vita a bordo e, di conseguenza, la maniera di arredare il proprio yacht o le proposte dei designer per realizzarne gli interni.
Seatec 2007, la rassegna internazionale delle tecnologie per la cantieristica navale e da diporto in programma dal 1 al 3 febbraio 2007 a Marina di Carrara, ha aperto per la prima volta le porte al tema dell’interior design durante la scorsa edizione, riscuotendo l’attenzione degli operatori. A seguito del consenso ottenuto, Seatec riserva ancora maggiore spazio al design degli arredi di navi e megayacht nell’edizione 2007 con il convegno del 2 febbraio “La qualità della vita a bordo” nell’ambito della giornata “Abitare il Mare”.
Introduce il convegno “La qualità della vita a bordo” Decio Carugati, scrittore, giornalista e critico del design, ispirandosi a una frase di Roland Barthes, scrittore e semiologo francese del XX secolo, “- …La barca, annota Roland Barthes, è un fatto d’abitazione prima di essere un mezzo di trasporto…- Ecco allora che il design distingue gli arredi nell’eccellenza delle valenze tecnico estetiche, rappresenta dunque un valore aggiunto nei confronti della qualità della vita a bordo, quando le unità da diporto oggi, sempre più, declinano spazi abitativi regolari e razionali che suggeriscono – il godimento di un universo tondo e liscio, di una casa superlativa -…”.
Secondo Vittorio Garroni Carbonara, Professore Ordinario di Disegn Industriale presso l'Università di Genova e Presidente del Corso di Laurea in Disegno Industriale, uno dei relatori del convegno, ”l'utenza nautica si divide in due categorie: gli appassionati "lupi di mare"e "tutti gli altri". Per quanto attiene all'atmosfera di bordo, i primi prediligono ambientazioni classiche marinare, gli altri si aspettano di ritrovare in barca lo stile di vita che praticano, o vorrebbero praticare, a terra ....”
La conferma che introdurre elementi esterni nuovi, provenienti da altri settori, sia ormai una tendenza in atto, viene da numerose voci autorevoli, da architetti come Luca Dini di Firenze, Carl Pickering e Claudio Lazzarini dello Studio Lazzarini e Pickering di Roma, per citarne solo alcuni. La giornata “Abitare il Mare” comprende anche la premiazione del concorso “Furniture Design Award” per mettere in comunicazione le aziende che rappresentano l’eccellenza del design nella produzione di serie di tavoli, sedie, imbottiti, letti e sistemi d’arredo con il mondo della nautica.
L’area “Abitare il Mare” è uno spazio espositivo di oltre 1200 metri quadrati, riservato alle aziende italiane che rappresentano l’eccellenza del design fra le quali compaiono Rossi di Albizzate – Albizzate, VA - Baleri Italia di Milano, Fendi Casa Club House Italia di Forlì, Giovannetti Collezioni d’Arredamento di Serravalle Pistoiese (PT), Ceccotti Collezioni di Cascina (PI), Arredamenti Meneghini di Lovigo (VI), specializzato in cucine per la barca, Yachts Furnitures di Carezzano Pianoro (LU), I.S.E.A. Baggio di Zané (VI), L’Arte di Predappio (FC), Arte Roma, la galleria d’arte moderna e contemporanea di Livorno, oltre ai media specializzati del settore come Dogma e Habitat.
Al centro di “Abitare il mare”, l’agorà, luogo d’incontro e confronto per espositori, armatori e designer.
Seatec rappresenta un’opportunità d’incontro senza pari fra le aziende e la grande industria del mare, un’occasione di confronto fra la capacità innovativa delle realtà produttive e la creatività dei designer, un momento di unione fra la tecnologia più avanzata e il design contemporaneo.

Nautica da diporto e nuove tecnologie per l’ingegneria e l’automazione: si chiama Nautech (chiaro il riferimento ad una nautica da diporto sempre più tecnologia, moderna e “intelligente”) lo strumento - capo fila è la Cna di Massa Carrara - che avrà il compito, nel prossimo futuro, di mettere in rete creando una logica di filiera, le aziende della nautica da diporto e le pmi che lavorano nell’ambito delle nuove ingegnerie. L’obiettivo di Nautech è favorire un incremento di conoscenza, innovazione, ricerca e trasferimento al sistema produttivo seguendo i principi di efficienza energetica, sicurezza, autonomia, comfort e gestione integrata dei sistemi. I risultati del progetto Nautech - Nuove tecnologie per l'ingegneria e l'automazione nautica finanziato con il bando Docup della Regione Toscana - misura 1.7.1 – verranno presentati venerdì 2 febbraio, alle ore 15,30, presso la sala della Torre di CarraraFiere nel contesto della quinta edizione di Seatec, la rassegna internazionale di tecnologie e subfornitura per la cantieristica navale e da diporto.
A Seatec sarà presente con un proprio spazio espositivo Cna Produzione Nautica Nazionale.

Redazione Nove da Firenze