Bregovic in concerto: musiche balcaniche sul palco di Viareggio


Dopo il grande successo riscosso con il tour italiano di “Karmen - Opera zingara con lieto fine”, Goran Bregovic torna protagonista sul palco della Cittadella del Carnevale di Viareggio con la Wedding & Funeral band per proporre i “Tales & Songs from Weddings & Funerals”. Sabato 12 agosto alle 21.30 il compositore di Sarajevo si esibirà all'interno del ricco calendario di appuntamenti di "Cittadella Jazz & More 2006", la rassegna estiva, giunta quest'anno alla quinta edizione, organizzata dalla Caledonian Academy of Tuscany di Lucca con la direzione artistica di Andrea Colombini.

La genialità dell’autodidatta Goran Bregovic va al di là di quella miscela che coniuga il pop-rock con la musica classica, le litanie bizantine con il folk dei Balcani, le leggende zingare con i campionamenti, la ruvidità dei fiati e degli ottoni delle fanfare di paese con l’estetica patinata dell’occidente. Il filo rosso che unisce tutte queste "schegge" è la passione che Goran ha per il suono nel suo significato universale, la sua straordinaria capacità di sublimare i materiali della tradizione e di proiettarli, grazie al costante incontro con i linguaggi contemporanei o del pop-rock, in una dimensione surreale, ironica e lirica, facilmente comprensibile sotto tutte le latitudini. In una parola, Goran Bregovic reinventa tutto lo scibile musicale e se l’esuberanza e la struggente malinconia dei Balcani, il gusto un po’ barocco per i crescendo orchestrali, l'indimenticabile amore per il pop-rock o l’elettronica sono chiaramente identificabili nella produzione del compositore di Sarajevo, altrettanto chiaramente si scopre che quelle musiche scolpite brutalmente o dipinte con tenerezza sono al di fuori di meri confini geografici e sono simboli forti di una rappresentazione della vita, tragica e visionaria, che riesce ad arrivare al cuore di tutti.

Redazione Nove da Firenze