Screening per i tumori del colon retto: a Campi Bisenzio invitate 10mila persone


La campagna che è promossa dalla Società della Salute Nord Ovest con il coordinamento del Centro per lo Studio e la Prevenzione Oncologica (Istituto Scientifico della Regione Toscana), è rivolta alle donne ed agli uomini di età compresa tra i 50 e i 70 anni residenti a Campi Bisenzio. Sono circa 10.000 le persone che riceveranno già a partire dai prossimi giorni una lettera con un appuntamento per recarsi al Distretto sanitario di via Gioacchino Rossini. La lettera invita ad effettuare un semplice test che ha lo scopo di svelare la presenza di sangue occulto nelle feci, cioè non visibile ad occhio nudo. La presenza di sangue occulto nelle feci può essere dovuto a cause banali, quali le emorroidi o le ragadi, ma può essere anche il primo segno di un piccolo tumore o di un polipo dell’intestino che in qualche caso può precedere lo sviluppo di un vero e proprio tumore. La raccolta del campione fecale è molto facile da fare e può essere effettuata al proprio domicilio, dopo aver ritirato il materiale necessario per il prelievo come indicato nella lettera d’invito e quindi averlo riconsegnato presso il Distretto di Via Rossini (per la riconsegna l'orario è: dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 19; il sabato dalle 7 alle 13). Il test è completamente gratuito e non ha bisogno di prescrizione medica. La risposta dell’esame viene inviata per posta a casa entro un mese circa dalla riconsegna del test. Nel caso che il test risulti positivo per la presenza di sangue, la persona è contattata per effettuare ulteriori indagini (colonscopia). Le persone che vogliono avere un altro appuntamento o ulteriori informazioni possono chiamare il n. 055/5012267 dal lunedì al venerdì dalle ore 15 alle ore 17.
Tutti i Medici di Medicina Generale di Campi Bisenzio aderiscono all’iniziativa invitando i propri assistiti ad effettuare l’esame. La stessa campagna si è appena conclusa con successo nel comune di Calenzano, dove circa il 60% delle persone ha risposto all’invito della Asl e dei Medici di Medicina Generale. "Nella zona nord ovest - spiega Grazia Grazzini, responsabile organizzativo del programma di screening della Asl 10 – la campagna si estende a Campi dove, visti i precedenti risultati su Sesto e Calenzano, ci sono tutte le premesse per un buon successo. I prossimi Comuni ad essere interessati da questa offerta di screening che sta per partire anche su Vaglia e Fiesole, saranno nel 2007 Scandicci e le Signe”. La Regione Toscana ha posto come obiettivo del Piano Sanitario Regionale entro l’anno 2007 l’estensione dell’offerta di screening a tutta la popolazione interessata.

Redazione Nove da Firenze