Ospedale di Careggi: 72enne ricoverato nel reparto di chirurgia trovato cadavere nella buca di un cantiere
Alleanza Nazionale a Martini: «Subito un’inchiesta»


Firenze, 20 Gennaio 2006- Un uomo è morto questa notte dopo essere caduto nella buca di un cantiere aperto all'interno del presidio ospedaliero di Careggi. La vittima, un agente di commercio in pensione aveva 72 anni. Era ricoverato nel reparto di chirurgia, dove era stato sottoposto poche ore prima ad un intervento in sala operatoria. Per ragioni ancora da accertare, durante la notte l'anziano è potuto uscire dal reparto, sfuggendo alla sorveglianza del personale medico. Il suo corpo è stato trovato alcune ore dopo nella buca di un cantiere aperto all'interno del presidio ospedaliero. Sul posto sono intervenuti polizia, vigili urbani e vigili del fuoco. Da accertare l’esatta dinamica dell’incidente.
«Un episodio di una gravità inaudita su cui la Giunta deve rendere immediatamente conto ai cittadini. Il Governatore Martini apra un’inchiesta per chiarire le responsabilità dell’accaduto e impedire che si ripeta». Queste le parole sull’ultimo grave caso di malasanità consumatosi in Toscana da parte del Presidente del Gruppo Consiliare di Alleanza Nazionale Maurizio Bianconi, che annuncia un’interrogazione urgente a risposta scritta insieme alla Vicepresidente Giuliana Baudone e a tutti i membri del gruppo consiliare in Regione: Achille Totaro, Marcella Amadio, Andrea Agresti e Roberto Benedetti.
«Ci chiediamo – affermano i consiglieri di An – come sia potuto succedere che un paziente di età avanzata abbia raggiunto un’area del complesso con cantieri in corso senza destare l’attenzione del personale in servizio». «Oltre a procedere all’individuazione dei responsabili, Martini e l’Assessore alla Sanità Enrico Rossi spieghino se intendono procedere a una ispezione presso il cantiere onde constatare che siano state applicate tutte le norme di sicurezza per i lavoratori e per i fruitori del presidio ospedaliero», conclude il gruppo di An.

Redazione Nove da Firenze