Credo che Mandela Forum rappresenti un esempio, a livello nazionale, di spazio multifunzionale


Parola di Claudio Baglioni, che stamani sabato 17 dicembre ha partecipato, a sorpresa, alla conferenza stampa di presentazione della prima parte di lavori di trasformazione da Palasport a Mandela Forum: uno spazio aperto alla comunità, dove si tengono eventi sportivi, spettacoli, ma anche esposizioni, incontri, attività di “inclusione sociale” e tante iniziative per sensibilizzare pubblico e media sull’importanza della difesa dei diritti dell’uomo. All’incontro erano presenti l’assessore allo Sport del Comune di Firenze Eugenio Giani, l’assessore allo Sport della Provincia di Firenze Alessandro Martini, il presidente Unicoop Turiddo Campaini, il vice-presidente della Fondazione Monte Paschi Gabriello Mancini ed il presidente dell’associazione Palasport di Firenze Massimo Gramigni. Massimo Gramigni ha illustrato i recenti interventi realizzati con il contributo di fondazioni, imprese ed enti pubblici. Interventi riguardanti acustica, bioarchitettura, logistica, arte e servizi (vedi di seguito). Non sono mancate anticipazioni sulla seconda parte di lavori in programma per il 2006, tra cui il progetto di copertura del tetto del Mandela Forum con giardini pensili: una soluzione ispirata sempre ai principi della bioarchitettura, che permetterà di risparmiare su spese di riscaldamento e condizionamento. Tra le iniziative 2006, ha spiegato l’assessore allo sport del Comune di Firenze Eugenio Giani, anche una grande serata allo Stadio Comunale di Firenze, il prossimo 27 maggio, con Nelson Mandela e importanti ospiti internazionali.

ACUSTICA
Nasce il Forum perché sono stati installati ben 2171 pannelli fonoassorbenti, denominati Fiberform, con collocazioni, dimensioni e forme diverse. Un progetto a cui hanno lavorato 20 persone per 30 giorni, che ha migliorato sensibilmente l’acustica della struttura. Dal 2 gennaio continuerà il restante 15% dei lavori: in tutte le pareti interne alla sala verranno collocati cartongesso, pannelli e reti protettive.

BIOARCHITETTURA
Nasce il Forum perché in bioarchitettura sono stati ricostruiti i bagni delle donne e degli uomini. Ai servizi di ogni piano si può accedere anche se portatori di handicap. A breve sarà completato l’altro gruppo di servizi igienici.

LOGISTICA & RICICLO
Nasce il Forum perché una tribuna è stata completamente smontata (tribuna sud, trasformata in pezzi di ricambio di gradinate che sono uscite da qualsiasi tipo di produzione). Al suo posto è stata collocata una tribuna più capiente di circa 300 posti e più accogliente.

ARTE
Nasce il Forum perché a breve inizieranno le attività di protezione e tutela dell’opera di Vinicio Berti.

UNA STRUTTURA APERTA AI CITTADINI
Così nasce il Forum perché continuano i lavori di manutenzione ordinaria, risolutivi all’utilizzo polifunzionale della struttura. Interventi fondamentali per ospitare al meglio tutte le attività – di sport, spettacolo, ma anche di “inclusione sociale”, con il coinvolgimento di associazioni di volontariato e assistenza alle classi svantaggiate - tutte le attività che dalle 7 alle 24, tutti i giorni, si svolgono al Nelson Mandela Forum.

Redazione Nove da Firenze