Un questionario Ue per avviare l'indagine sull'applicazione delle clausole di salvaguardia contro la Cina


Un nuovo questionario della Commissione Europea per raccogliere le informazioni necessarie alla conclusione dell'inchiesta per l'applicazione delle clausole di salvaguardia: è in rete da un paio di giorni e questa volta lo sforzo richiesto alle imprese è notevole. Si tratta infatti di una decina di pagine, scritte solo in inglese, che devono essere accompagnate da grafici e tabelle. I questionari sono sei a seconda della categoria di appartenenza: imprese, associazioni, importatori, fornitori, imprese straniere, utilizzatori. Si chiedono dettagli sulla produzione e su singoli prodotti, oltre alla dimostrazione di aver effettivamente perso clienti e giro d'affari a causa della concorrenza cinese. I prodotti incriminati sono nove: pantaloni da uomo, cappotti da donna, reggiseni, bluse, calze e calzini, t-shirt.

Redazione Nove da Firenze