Castel Porrona diventa il paese di Shrek: sabato 9 aprile lo splendido borgo del comune di Cinigiano sarà trasformato interamente per ospitare il magico mondo del simpatico orchetto verde


Si tratta di un evento celebrativo del film «Shrek 2»: Castel Porrona sarà animato dai personaggi fantastici del film che si muoveranno all'interno del mondo di Shrek.
I bambini delle scuole di Cinigiano ed i loro genitori potranno assistere allo spettacolo di animazione dalle 15 alle 18. In serata, poi, i ragazzi potranno ammirare una coreografia di giochi di luci e proiezioni fantastiche. L'appuntamento si concluderà con un fantastico spettacolo pirotecnico. Il patrocinio è del Comune di Cinigiano.

Shrek 2: la storia
Ormai sposi felici, Shrek e Fiona si godono finalmente il viaggio di nozze, dividendosi tra abbracci appassionati sulle spiagge lambite dalle onde e da fanghi di bellezza in cui ritrovano le loro poco decorose abitudini. Ma al ritorno li aspettano novità preoccupanti: i genitori della neo-sposa sono in trepidante attesa. Vorrebbero rivedere la loro figlioletta e conoscere il principe che l'ha coraggiosamente conquistata. In compagnia dell'immancabile Ciuchino, i nostri si mettono in viaggio per il Paese Lontano Lontano che molto assomiglia alla hollywoodiana collina e come questa, vanta ricche e celebri magioni di stelle come Raperonzolo o Cenerentola. L'incontro con i suoceri però non va come l'ingenua e bruttina Fiona si aspettava. Il Re suo padre detesta Shrek il quale a sua volta vorrebbe tornarsene nella sua beneamata palude. Inoltre, come ogni corte reale che si rispetti, anche in questa si nascondono terribili intrighi: se da una parte il Re assolda un sicario - l'improbabile Gatto con gli Stivali - per uccidere l'orco, dall'altra infatti la Fata Madrina tenta ogni pozione magica perchè il figliolo Azzurro, nonché Principe, sposi la principessa Fiona, rispettando una volta per tutte le regole delle favole. Accompagnate da una colonna sonora costituita da successi anni '80 e cult della disco music come "Freak c'est chic", le vicissitudini dei due coniugi arrivano all'inevitabile ma non meno esilarante epilogo, con il quale ancora una volta si preferisce la propria veritiera e profonda essenza alla più superficiale ma più attraente bellezza fisica.

Redazione Nove da Firenze