Al Padiglione Cavaniglia della Fortezza da Basso di Firenze il Salone dello studente


Dal 31 marzo al 2 aprile i servizi per gli studenti e il lavoro saranno in mostra nel Padiglione Cavaniglia della Fortezza da Basso di Firenze in occasione della quinta edizione di “Campus orienta”.
L’iniziativa, che è organizzata dalla rivista Campus, primo mensile italiano degli studenti, in collaborazione con la Provincia, porta a Firenze la più importante manifestazione nazionale dedicata alla formazione e all’orientamento. Tre giorni di incontri, lezioni universitarie, test e dimostrazioni, con ingresso gratuito e orario dalle 9.30 alle 16.30 (il 31 marzo e il 1° aprile) e dalle 9.30 alle 14 (il 2 aprile). Il programma di “Campus Orienta” è stato illustrato questa mattina in Palazzo Medici Riccardi, alla presenza del Presidente e dell’Assessore alla pubblica istruzione della Provincia e del direttore della rivista “campus” Giampaolo Cerri.
Sono circa 30 mila gli studenti che visiteranno “Campus Orienta”. Più di 50 gli espositori: scuole di formazione, enti e istituzioni, fra cui le Università di Firenze, Pisa e Siena oltre a molti altri atenei da tutta Italia e dall’Estero. 10.000 i metri quadrati di stand.
Su iniziativa della Provincia parteciperanno anche alcuni istituti superiori fiorentini. Sono il Liceo artistico Leon Battista Alberti, che presenterà alcune sculture dei suoi allievi (nella foto). L’Istituto Cellini-Tornabuoni, con abiti del '700 e kimono ricostruiti nell’ambito dei suoi corsi professionali. L’Istituto tecnico per il turismo Marco Polo, che fornirà le hostess per l’accoglienza nello stand della Provincia.
Con questa manifestazione la Fortezza si trasformerà per tre giorni in un vero campus, all’interno del quale gli studenti potranno trovare informazioni, idee e novità per scegliere al meglio il loro futuro percorso di studi. Principale target di Campus sono gli studenti delle scuole superiori, a cui viene offerto orientamento universitario o formativo professionale. Ma da quest’anno un’attenzione particolare è dedicata anche agli universitari che devono scegliere il percorso di studi dopo il primo triennio. A “Campus Orienta” ci saranno oltre 40 seminari e incontri con i docenti organizzati dagli atenei e dalle facoltà presenti al Salone, appuntamenti individuali con psicologi specializzati nell’orientamento, aree dimostrative a tema, orientamento alla scelta della scuola e dell'università, prospettive professionali post universitarie ma anche workshop, laboratori. Una “tre giorni” dedicata poi anche al cinema, allo spettacolo, alla musica, ai libri, alla sicurezza stradale. Gli studenti si confronteranno con un regista di spicco in Italia, Alessandro D’Alatri (Senza pelle, Casomai ecc.), in questi giorni nelle sale con La febbre, suo secondo film che ha Fabio Volo protagonista (venerdì 1° aprile, ore 11). Incontreranno un professore d’inglese di surreale comicità, il Mr. Brown di Andrea Pellizzari (venerdì 1° aprile alle 10). Faranno i conti con l’insonnia di Marco Archetti, autore di Vent’anni che non dormo (sabato 2 aprile alle 10). Conosceranno in anteprima il programma del “Genio fiorentino”, il progetto della Provincia di Firenze che da maggio a giugno valorizzerà le tradizioni e le potenzialità scientifiche e culturali del nostro territorio (giovedì 31 marzo alle 11.30) . Potranno tentare la carriera di VJ con un provino per radio Hit Channel e la loro abilità al volante con il test di guida sicura dell’ACI, presente con il proprio motorhome. Ci sarà infine un corso per insegnanti dedicato allo sviluppo del sito WEB per la scuola: strumenti, accessibilità e formazione.

Redazione Nove da Firenze