Primavera in Oltrarno in piazza del Carmine: per un giorno divieto di sosta nella piazza


Si conclude domenica 26 maggio in piazza del Carmine "Primavera in Oltrarno". Per un giorno dalle 8 del mattino alle 20 la piazza sarà chiusa al traffico: "Un'occasione - ha detto l'assessore alla mobilità Vincenzo Bugliani- che ci consentirà per una volta di vedere una delle più belle piazze storiche della città svuotata dalle macchine." Le macchine lasceranno infatti il posto allo svolgimento delle iniziative conclusive della manifestazione. Dalle 10 infatti saranno in vendita le biciclette della Depositeria comunale riparate dai detenuti di Sollicciano a cura della cooperativa Ulisse. Contemporaneamente, fino alle 19 saranno in mostra prodotti artigianali, fatti anche lì per lì dagli artigiani che allestiranno dei veri e propri laboratori in piazza. Le banche del Tempo inoltre avranno un punto informativo dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 15 alle 18: la banca del Tempo è una banca senza soldi dove si deposita la disponibilità a scambiare prestazioni con gli altri aderenti usando il tempo come unità di misura uguale per tutti e per tutto ciò che si scambia. "Dopo piazza Santo Spirito, piazza del Cestello e piazza Verzaia, le iniziative di Primavera in Oltrarno si spostano in un'altra piazza storica, l'unica rimasta adibita a parcheggio e sosta legale". Visite guidate gratuite su prenotazione presso la cappella Brancacci: 1 gruppo entra alle 14, un secondo alle 15, terzo alle 16. Per entrare al Museo si paga 3,10 euro. Il pomeriggio musica e giochi di strada a cura di Arciragazzi e musica con "Melting Pot" a cura di Oltrarno Promuove.

Redazione Nove da Firenze