A rischio sopravvivenza la Fondazione Assistenti Sociali della Toscana?

L'ente di supporto dell'ordine professionale per la formazione e la ricerca sta per essere sciolto


Per questioni che poco hanno a vedere con i disagi classici delle istituzioni è molto probabile che la Fondazione degli Assistenti Sociali della Toscana debba cessare l’attività. Mercoledì 18 dicembre si terrà una seduta del Consiglio dell’Ordine della Regione Toscana, in cui verrà deciso il futuro della FAST.

"Abbiamo cercato di proporre il meglio in questi tre anni -spiega a Nove da Firenze la presidente Cristina Galavotti- L’attività da quando si è insediato l’attuale direttivo, nel 2017, è sempre stata orientata alla produzione di eventi di qualità: meno costi di funzionamento (trasparenza ed efficienza) e più risorse per ricerca e formazione, con progetti innovativi, attuali e metodologici. Perciò crediamo che l’attività della FAST possa e debba continuare ad essere utile alla collettività professionale"

Redazione Nove da Firenze