Firenze Jazz Festival, prime anticipazioni

Florence Jazz Festival

Dall'11 al 15 settembre per le vie e le piazze di Oltrarno una cinque giorni all’insegna del jazz contemporaneo


ll Firenze Jazz festival è il festival jazz della Città di Firenze. Dall’11 al 15 settembre, una cinque giorni ininterrotta di musica per una programmazione policentrica che valorizza angoli, giardini, spazi urbani e club dei luoghi simbolo dell’Oltrarno, fra i quartieri più vivi e storici di Firenze, all’insegna del jazz contemporaneo. Grazie alla direzione artistica di Enrico Romero, un festival jazz proiettato al futuro, ma con radici ben salde alle origini, da New Orleans alle coreografiche marching band, fino alle più contemporanee contaminazioni della world music, dell’elettronica e della nuova scena dance e del clubbing.

Il Firenze Jazz Festival presenta una panoramica a 360° del jazz italiano attraverso ospiti affermati, lasciando ampio spazio anche alle nuove e più interessanti proposte della “next generation”, gruppi di giovani musicisti già molto attivi anche in campo internazionale e vere scommesse per il futuro.

Firenze Jazz Festival punta il suo sguardo anche all’estero, grazie alla presenza di ospiti di prestigio internazionale, come l’americano MARK LETTIERI, chitarrista degli Snarky Puppy in scena con il suo super trio, e del batterista inglese MOSES BOYD, in concerto con il suo gruppo EXODUS in esclusiva italiana, entrambi attesi sul palco del main stage di Piazza del Carmine, vero epicentro del FJF.

Dal Festival Jazz di Edimburgo allo storico "Settembre in Piazza della Passera", si consolidano importanti partnership, con più di 20 realtà coinvolte in un progetto di rete civica, diffuso e vitale.Si moltiplicano anche le location, che coinvolgono spazi di riconversione urbana come la Manifattura Tabacchi, esempio unico di rigenerazione di un luogo simbolo della storia ex-industriale della città in hub culturale e polifunzionale. Si riconferma anche l’appuntamento quotidiano con uno dei momenti simbolo delle passate edizioni del “Fringe” di Torino e Firenze: la zattera sul Fiume Arno, un imperdibile assolo raccolto come preziosa eredità dal nuovo festival.

Organizzato da Centro Spettacolo Network e progetto strategico dell’Estate Fiorentina 2019 del Comune di Firenze, FJF chiude il 15 Settembre con una grande festa finale alla Manifattura Tabacchi. Sul palco i C’mon Tigrecon una musica ai confini fra jazz, post rock ed elettronica, per una serata di grande fascino e di impatto.
A seguire, una produzione originale del Festival in anteprima assoluta: una jam session elettronica con PierFunk, ex bassista dei Subsonica, e Pisti, producer, dj e musicista elettronico, entrambi fondatori dei Motel Connection, con i musicisti jazz Fabio Giachino al pianoforte e Mattia Barbieri alla batteria. Un live che vedrà basi elettroniche e grandi strumentisti suonare, far ballare ed improvvisare assieme, in una live session che si preannuncia emozionante.

Info e programma su: www.firenzejazzfestival.it

Redazione Nove da Firenze