Rubrica — Fiorentina

A Bergamo i viola restano nelle zone basse della classifica

​Al termine di Atalanta-Fiorentina: 3-1 (Muriel,Ilicic, Gomez, Gosens)


Seconda sfida in quattro giorni fra Atalanta e Fiorentina, questa volta in palio punti per la classifica di Serie A TIM: i nerazzurri si impongono davanti al pubblico di casa, 3-1 il risultato finale con l'Atalanta sotto di un gol dopo 3' di gioco.

Comincia bene la Fiorentina in vantaggio con Muriel, e il raddoppio è distante un salvataggio di piede di Gollini sul destro rasoterra di Chiesa. Ma è l'Atalanta a trovare il pari a metà primo tempo con l'ex Ilicic aiutato da una deviazione involontaria di Biraghi che mette fuori tempo Lafont. Il portiere viola è poi protagonista di un paio di interventi decisivi, prima che sia ancora la Fiorentina ad andare vicina al secondo goal con Simeone che entra in area da sinistra crossa arretrato per Laurini che incrocia dal dischetto, ma è il numero 95 di casa a dire ancora di no con un riflesso vincente. Sul capovolgimento di fronte Gomez fa tutto da solo e segna con un piazzato dal limite il vantaggio per l'Atalanta. Ancora Fiorentina nel finale di gara con Chiesa che va sul fondo e tocca dentro per Muriel chiuso al momento di tirare, e con uno scambio di prima, Biraghi, Veretout, Simeone sul quale Gollini esce bene anticipando l'attaccante.

Al quarto d'ora della ripresa azione prolungata dell'Atalanta e goal del 3-1 di Gosens. La Fiorentina reagisce e al 21' prende la traversa con un bel destro di Chiesa a giro.


Fiorentina:

Lafont, Laurini, Biraghi, Milenkovic, Ceccherini, Simeone, Veretout, Pezzella, Chiesa, Edimilson, Muriel. All. Pioli (Terracciano, Brancolini, Norgaard, Gerson, Pjaca, Mirallas, Dabo, Hancko, Benassi, Graiciar, Hugo)

Atalanta:

Gollini, Masiello, Gosens, Gomez, Freuler, De Roon, Djimsiti, Castagne, Mancini, Ilicic, Zapata. All. Gasperini (Berisha, Rossi, Palomino, Reca, Pessina, Hateboer, Ibanez, Kulusevski, Pasalic, Barrow)

Redazione Nove da Firenze