VR46 Academy: l’officina di talenti targata Valentino Rossi

La VR46 Academy, creatura del “Dottore” Valentino Rossi, è una realtà, concreta e vincente, che si è affacciata da pochi anni nel panorama italiano


Grazie all’approfondimento de L’Insider, blog di Betway, possiamo fare un viaggio all’interno della VR46 Academy, scoprendo cosa sia, come funzioni, quali siano i piloti e quale costo abbia.

Un progetto molto valido che sta dando numerosi frutti: gli appassionati di scommesse online hanno infatti imparato a conoscere molto bene le nuove promesse provenienti da quest’officina. I suoi risultati sono stati da subito concreti e tangibili, basti pensare che dopo 6 anni, alla fine del 2019, aveva già fatto registrare 40 vittorie e oltre 100 podi.

Alla scoperta della VR46 Academy: quando è nata e qual è il suo obiettivo

L’ambizioso obiettivo della VR46 Academy, nata nel 2013, è quello di forgiare nuovi giovani talenti, partendo dalle classi minori. Il progetto è opera di Valentino Rossi e di alcuni suoi amici, come Alessio “Uccio” Salucci e Alberto Tebaldi, ideatore anche della scuderia Sky Racing Team VR46.

Per anni piloti e amici del “Dottore” si sono dati appuntamento per sgasare e derapare in quella che oggi è la sede dell’accademia: il Ranch di Rossi nella periferia di Tavullia. Si trattava di un movimento spontaneo a cui Valentino ha deciso di dare più concretezza, decidendo di trasmettere i suoi insegnamenti: “Adesso vediamo se quello che facciamo per me funziona anche per gli altri”.

Alle spalle di questo progetto c’è un organizzazione efficiente e di qualità. La struttura mette infatti a disposizione circa 70 moto (non solo da gara, ma anche da cross per la guida su terra battuta) e una vera équipe specializzata, composta da allenatori, nutrizionisti e medici di primo livello.

Quanto costa?

L’Academy di Rossi è una realtà estremamente virtuosa, oltre che professionale. I giovani piloti infatti non pagano niente nel corso della loro della loro crescita professionale, ma si impegnano, quando inizieranno a percepire almeno 50 mila euro annui, a restituire il 10% dei loro guadagni.

VR46 Academy: chi sono i piloti?

Franco Morbidelli e Francesco “Pecco” Bagnaia sono i piloti di maggior riferimento dell’accademia. Entrambi hanno visto riconosciuti i loro sacrifici con la promozione in prima categoria, la MotoGP. Morbidelli ha firmato per la Yamaha Petronas e Bagnaia per Ducati Pramac.

La prima vittoria è stata quella di Morbidelli nel 2017 in Moto2, mentre l’anno successivo ha trionfato Bagnaia a bordo dello SKY Racing Team 46.

Guardando invece alla Moto2, Luca Marini, allievo della VR46 Academy, sembra essere già proiettato verso la vittoria del Mondiale.

Altri piloti dell’officina sono: Celestino Vietti Ramus, Marco Bezzecchi, Andrea Migno, Niccolò Antonelli e Stefano Manzi. In passato l’Academy ha sfornato altrettanti talenti come Romano Fenati, Nicolò Bulega e Lorenzo Baldassarri. . 

Redazione Nove da Firenze