Vlahovic, Castrovilli ed Eysseric rasserenano il Franchi

Le parole del Presidente Commisso dopo Fiorentina-Spezia 3-0


"Una vittoria importantissima, per la classifica e per il morale. Un primo tempo molto combattuto poi nel secondo tempo siamo partiti bene e dopo l’uno a zero siamo stati più ordinati e più concreti. Ora dobbiamo trovare continuità nei risultati e nelle prestazioni. Sono contento per i ragazzi, per il mister e tutto il gruppo che in questi giorni hanno lavorato con serietà e concentrazione. Questa sera anche i nostri tifosi possono essere felici insieme a noi, l’importante sarà proseguire su questa strada anche domenica prossima a Udine" queste le parole del Presidente Commisso dopo Fiorentina-Spezia.

Al termine della sconfitta del "Franchi", è il tecnico aquilotto Vincenzo Italiano a commentare la prestazione dei suoi: "Potevamo fare di più, soprattutto nel primo tempo, dove siamo stati noi a fare la partita, creando diverse situazioni per andare in vantaggio e senza concedere praticamente nulla. Nella ripresa, fin da subito, ci siamo ritrovati sotto nel punteggio e non siamo riusciti a reagire. Quando queste partite si complicano, contro avversari di questo livello, se non riesci ad essere concreto e pungente poi diventa difficile rimetterla in piedi. Lo Spezia nel primo tempo ha fatto la partita, poi è vero, c'è stata qualche disattenzione che ci è costata cara; in ogni caso, avremmo potuto portare a casa punti. Dispiace interrompere la nostra striscia positiva, ma sappiamo qual è il nostro campionato e ripartiremo forte già da lunedì. Nella prima frazione è mancata un po' di concretezza, poi nella ripresa non c'è stata reazione allo svantaggio. L'avevo detto nel pre-gara, noi abbiamo dimenticato in fretta la vittoria di sabato scorso, infatti l'entrata in campo è stata davvero positiva, facendo quello che dovevamo fare. Il risultato però non ci premia e può capitare, perché siamo lo Spezia, ma uno Spezia che viene al Franchi e prova a comandare il gioco, e questo non può che essere un grande merito". 

Al termine della sfida di Firenze, il portiere aquilotto Ivan Provedel analizza così il match: "Abbiamo fatto una buona gara, ma ci siamo adeguati al loro ritmo, che era piuttosto basso, e questo poi alla lunga li ha aiutati. Loro son stati bravi a sfruttare le occasioni che gli sono capitate, noi invece quel poco che abbiamo creato non l'abbiamo sfruttato. Purtroppo è un risultato largo, ma penso che non sia una prestazione da sconfitta rispetto a quello che ha fatto la Fiorentina. Alla fine però quello che conta è il risultato finale, per cui dobbiamo analizzare quanto fatto, senza però perdere le nostre certezze".

Redazione Nove da Firenze