Violenza sulle donne: lunedì presentazione del libro con Marco Vichi e mostra alla Cgil

Novembre mese della lotta alla violenza sulle donne: lunedì 4 pomeriggio dedicato al tema in Camera del lavoro-Cgil a Firenze (Borgo Greci 3). Alle 15 presentazione del libro "La scia nera" (curato da Marco Vichi, che sarà presente), alle 18 inaugurazione della mostra "Matite per Artemisia" (aperta da letture di Daniela Morozzi)


Firenze, 1-11-2019 - Il Coordinamento Donne Cgil Firenze presenta il libro “La scia nera”: appuntamento lunedì 4 novembre, ore 15, Camera del lavoro Borgo Greci 3, Firenze - Salone Di Vittorio. Saranno presenti il curatore Marco Vichi e l’autrice Anna Maria Falchi. “La scia nera” è una antologia di 30 racconti a cura di Marco Vichi dove 30 scrittrici e scrittori italiani e 2 illustratori raccontano la violenza contro le donne. I proventi sono devoluti al centro antiviolenza Artemisia. A seguire il dibatto “Codice rosso: luci e ombre” (si parlerà anche dell’attività dello sportello “Donna chiama donna” della Cgil Firenze). Intervengono:

Maria Paola Monaco, docente di diritto Università di Firenze
– Esperta del settore, Polizia di Stato
– Ilaria Bagnoli, psicologa Centro antiviolenza Artemisia
– coordina Cristina Arba, Coordinamento Donne Cgil Firenze
– conclude Paola Galgani, Segretaria generale Cgil Firenze

Il Coordinamento donne Fisac Cgil Firenze, in occasione del mese di novembre in cui cade la giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, sull’onda di quanto fatto negli ultimi anni, ha organizzato per il 4 novembre alle ore 18 in Camera del lavoro a Firenze (Borgo Greci 3), nella trecentesca corte interna, una iniziativa che comprende due parti (a cui seguirà un aperitivo): la prima, una serie di letture, da parte di Daniela Morozzi, del libro “La scia nera” curato da Marco Vichi (potranno essere acquistate copie del libro), con interventi di Francesca Lazzeri del Coordinamento Donne Fisac Cgil Firenze e di Ilaria Bagnoli, psicologa del Centro Artemisia; la seconda, l’inaugurazione della mostra di vignette satiriche dedicate alla violenza di genere e alla condizione femminile nella società dal titolo: “Matite per Artemisia”. La mostra sarà aperta dal 4 al 30 novembre, visitabile con apertura 9.00-18.00 dal lunedì al venerdì, nella corte interna della Camera del Lavoro Cgil di Firenze, e presenta più di 80 lavori di ben 29 autori da tutto il paese. Tutti i vignettisti che hanno partecipato inviando una o più delle loro opere fanno parte del collettivo “Vignettisti per la Costituzione”, attivo sul web e sui principali social, che riunisce una larga parte del panorama autorale del settore attorno ai valori fondanti della Costituzione Italiana coordinato da Luisa Marchini. La mostra è a cura di Alessio Atrei, dirigente sindacale Fisac Cgil Firenze e noto vignettista, conosciuto dagli esordi sul Vernacoliere fino alla collaborazione pluriennale col settimanale ToscanaOggi, già in mostra a Firenze ad aprile con la sua “Benedetti Toscani” allo Studio Rosai. Anche Atrei interverrà all’inaugurazione della mostra in Camera del lavoro.

Domenica 3 novembre 2019, alle ore 10, presso l'associazione di pubblica assistenza Fratellanza Popolare di Peretola di Firenze (ingressi da via di Peretola 68 o via Faccioli) , verrà inaugurato lo sportello ascolto donne fiorentino VANESSA, un servizio gratuito per le donne che vivono situazioni di disagio, vittime di violenza domestica, stalking o mobbing. A gestirlo saranno le volontarie dell'Associazione stessa in collaborazione con il Quartiere 5 di Firenze. Il "Progetto Vanessa, la violenza sulle donne", è dedicato alla ragazza ventenne di Gallicano uccisa qualche anno fa da un amico, dal quale aveva rifiutato le avances. L'inaugurazione è aperta al pubblico. La cittadinanza è invitata. Lo sportello si propone di offrire un punto di ascolto attraverso consulenza psicologica e legale assolutamente gratuita e con garanzia dell'anonimato. Non solo, le utenti potranno essere accompagnate, in caso di necessità, ai servizi attivi sul territorio. L'iniziativa nasce da una proposta da parte di A.N.P.A.S. per creare sportelli di ascolto per la violenza di genere. Sono punti orientativi a centri antiviolenza più organizzati come Artemisia e Lilith. La violenza sulle donne è un fenomeno in preoccupante crescita: solo in Italia sono oltre 6 milioni quelle che hanno subito nel corso della propria vita una qualche forma di violenza – per l’esattezza il 31% delle donne tra i 16 e i 70 anni –, tra l’altro, commessa in genere dai partner (61,7%).

Redazione Nove da Firenze