Viale Lavagnini, raccolta di firme per salvare i posti auto

Andranno persi per i lavori della tramvia. Petizione promossa da Fratelli d’Italia e Forza Italia. “Assicurare ai residenti della zona di viale Milton un’alternativa gratuita per i posti auto persi”


"Con l’approssimarsi dei lavori per la tramvia su viale Lavagnini il Comune fa presente la necessità di eliminare la sosta su viale Milton per assorbire il traffico che dovrà spostarsi. Si parla di un centinaio di posti che andranno persi e che sarebbero recuperati per metà in via XX settembre e per la restante parte presso il parcheggio del Parterre con la tariffa di 1 euro al giorno.

E noi ci domandiamo: dov’è lo spazio in via XX settembre per realizzare ulteriori 50 posti auto? Come si intende organizzare il parcheggio al Parterre? Per i soli residenti di viale Milton? Con quali criteri di accesso? Se il numero dei posti “riservati” è limitato alle 50 unità, come si intenderebbe avvisare gli “autorizzati” in merito alla disponibilità del parcheggio?

Aggiungiamo che è inaccettabile chiedere di pagare anche un solo centesimo per questi posti al Parterre. La sosta gratuita si sostituisce con la sosta gratuita. Se c’è qualcosa da pagare non può certo toccare ai residenti". Lo dichiarano i capigruppo di Fratelli d’Italia e di Forza Italia a Palazzo Vecchio Alessandro Draghi e Jacopo Cellai.

Sulla vicenda è stata lanciata una raccolta firme, promossa dagli stessi Draghi e Cellai e dal consigliere di Quartiere 5 Federico Ranieri, con l'obiettivo "di evitare che l'amministrazione cancelli gli stalli presenti, o che dia almeno una soluzione alternativa accettabile per Viale Milton".

"Ad ora – concludono gli esponenti del centrodestra – sarebbe solo un'ulteriore mazzata alla vivibilità della città e dei fiorentini". 

Qui il link per firmare la petizione: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeEauzGH2mGKkOQTO6NlhnvZoHlHZlYZEBo8wkYCx9vpSPlEA/viewform

Redazione Nove da Firenze