Viabilità: riaperta stamani l'Imprunetana per Pozzolatico

Consuma, SR70 interdetta ai mezzi pesanti da lunedì 16 aprile. Per due notti FIPILI chiusa fra Ponsacco e Pontedera. La S.P. 146 di Chianciano riapre al traffico. Un senso unico alternato con impianto semaforico permetterà il transito lungo la strada interessata da una frana poche settimane fa


FIRENZE- Viabilità Impruneta: dalle 11 di stamani, venerdì 13 aprile, rispettando la tempistica prevista, è stata riaperta al transito dei veicoli la Sp 70, via Imprunetana per Pozzolatico, al km. 2+700, in località Sant'Isidoro, con il senso unico alternato regolato da semaforo. Il provvedimento era stato stabilito dagli Uffici della Città Metropolitana di Firenze e del Comune di Impruneta per consolidare la frana di Mezzomonte. L'intervento ha comportato la costruzione di una nuova corsia di marcia provvisoria spostata verso il campo adiacente, per permettere di eseguire i lavori di messa in sicurezza della frana.

“Con soddisfazione registriamo che la riapertura è stata effettuata nei tempi previsti, nonostante le condizioni meteorologiche non sempre favorevoli – dice il sindaco – Adesso è possibile procedere con i lavori di messa in sicurezza della frana”.

"La Città Metropolitana di Firenze - spiega il consigliere delegato della Metrocittà - provvederà ad emettere una nuova ordinanza con l'attuale viabilità, mantenendo la limitazione alla circolazione sulla Sp 70 per i mezzi di peso superiore a 3,5 tonnellate, esclusi gli autorizzati".

Da lunedì 16 aprile traffico interdetto ai mezzi pesanti sulla Sr 70 della Consuma tra le località Palaie e Consuma. Inizierà infatti la parte più significativa ed 'invasiva' dei lavori per il miglioramento della sicurezza della strada regionale. A causa di opere di scavo per l'allargamento della sede stradale in località Camperiti (Km 1+400) parte della carreggiata sarà occupata dal cantiere. I restringimenti renderanno impossibile il passaggio di autotreni ed autoarticolati (o comunque di tutti i veicoli con lunghezza superiore a 12 mt. e larghezza superiore a 2,55 mt.). Per questi mezzi sarà dunque istituito un divieto di transito a partire dal Km. 1+000, cioè dalla rotatoria di Palaie, fino al Km 15+550 in località Consuma nel Comune di Montemignaio (piazzale Ristorante Miramonti). Il divieto di transito si protrarrà, salvo imprevisti, fino al 16 giugno. Nessun problema, invece, per il transito dei mezzi di Busitalia. Per tutte le altre categorie di veicoli sarà istituito un senso unico alternato regolato da semaforo. Questo potrà causare rallentamenti e code nelle ore di punta. Le opere di scavo si sposteranno successivamente al km 6+600 (loc. Fonte al Cerro) e saranno attuate con le stesse modalità. Per ridurre i tempi di realizzazione è possibile che i due cantieri siano attivi in contemporanea. Si raccomandano la massima prudenza e il rispetto dei limiti di velocità.

"Questo intervento - ha detto l'assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli - si somma a quelli precedentemente realizzati per rendere più sicura e più fluida la circolazione su un passo di montagna che è percorso quotidianamente da centinaia di mezzi, essendo una fondamentale arteria di collegamento tra Casentino e Firenze".

Si ricorda che la Regione Toscana, in collaborazione con il Comune di Pelago, ha ritenuto prioritario migliorare la sicurezza della SR 70 della Consuma intervenendo in 4 punti:

- in località Camperiti, nei pressi dell'abitato di Palaie, allargando la sede stradale lungo un tratto di circa 400 mt del quale fa parte anche un tornante dal raggio molto ridotto. Sarà realizzato nella parte a monte un argine di cemento armato rivestito a pietra, che servirà per un'azione di contenimento. Saranno inoltre rifatti il manto bituminoso e la segnaletica orizzontale e verticale, saranno sostituiti i guard rail incidentati e saranno fatti interventi per la regimazione delle acque di superficie.

- Sarà realizzata, anche una nuova piazzola di sosta a Bivio di Bibbiano, nei pressi del Km. 3+700. La piazzola avrà una lunghezza di circa 75 m e una larghezza di circa 4 m. Sarà pavimentata con conglomerato bituminoso trasparente, per un miglior inserimento nel paesaggio.

- In località Fonte al Cerro, sarà migliorato un tratto di circa 400 mt che comprende un tornante ed una curva a raggio limitato. Sono previsti l'allargamento della strada e la costruzione di due tratti di muro in cemento armato rivestiti in pietra. Saranno inoltre realizzate opere volte al miglioramento della regimazione delle acque, sia provenienti dai terreni a monte che dalla piattaforma stradale. L'intervento verrà completato con il rinverdimento delle scarpate e il rifacimento del manto bituminoso e della relativa segnaletica orizzontale e verticale. In questa zona verrà anche istallato il cantiere base.

- Infine, in località Le Cupole, al Km 10 circa, verrà sistemata una piazzola esistente con interventi sul verde circostante e pavimentazione in conglomerato bituminoso trasparente.

L'intervento ha un valore complessivo di circa € 1.550.000, di cui circa 1.000.000 per lavori e € 550.000 di somme a disposizione per IVA, espropri e spese tecniche.

Sulla Strada di Grande Comunicazione Firenze Pisa Livorno, per il ripristino della pavimentazione stradale, è prevista la chiusura della carreggiata tra gli svincoli di Ponsacco e Pontedera in direzione Firenze dalle ore 22.00 del 16/04/2018 alle ore 06.00 del 17/04/2018 e dalle ore 22.00 del 17/04/2018 alle ore 06.00 del 18/04/2018.

Oggi e fino al completamento dei lavori di ripristino definitivo verrà riaperta la S.P. 146 “di Chianciano” , nel tratto di strada interessato da movimento franoso al km. 18+200 circa, con un senso unico alternato regolato da impianto semaforico, con divieto di transito a tutti i veicoli aventi una massa superiore a 19 Tonnellate. La strada era stata chiusa il 24 Marzo a seguito di un movimento franoso che aveva interessato in maniera rilevante il corpo stradale. A seguito del verbale di somma urgenza redatto il giorno stesso e con il quale venivano subito affidati gli interventi di prima messa in sicurezza della sede stradale, già da domani sarà possibile ripercorrere un tratto di strada che rappresenta uno dei collegamenti principali tra i Comuni di Chianciano Terme e Montepulciano, con notevole volume di traffico anche relativo al trasporto pubblico locale e collegamento diretto con il casello autostradale di Chiusi. I lavori realizzati a oggi permettono la riapertura parziale al transito veicolare del tratto interessato dal movimento franoso in quanto consistenti nell’allargamento sul lato a monte della sede stradale stessa. Il transito in sicurezza è comunque garantito con la limitazione su una sola corsia di marcia e solo per talune categorie di veicoli.

Il Sindaco Andrea Marchetti afferma che “come Comune di Chianciano Terme abbiamo fin da subito evidenziato l’importanza di tale arteria, sia per la mobilità ordinaria (primo tra tutti il trasporto studentesco), che per le esigenze turistiche della nostra cittadina e di tutto il comprensorio, e siamo soddisfatti della risposta celere a fattiva avuta dalla Provincia di Siena”.

L’Assessore Damiano Rocchi prosegue affermando che “il primo necessario passo, rispettando le tempistiche, è stato effettuato. Ora ci attendiamo che con la stessa celerità sia effettuato il secondo, affinché i lavori sul lato a valle (completa stabilizzazione del movimento franoso e ripristino completo della sede viaria) possano essere realizzati in tempi rapidi e consentire entro fine maggio, primi di giugno, la riapertura totale in condizioni di sicurezza della viabilità per tutto il traffico veicolare su entrambe le corsie e sensi di Marcia”.

“Sono soddisfatto della soluzione temporanea attuata dalla Provincia così celermente -commenta il Sindaco di Montepulciano Andrea Rossi- e ringrazio tutti coloro che ne sono stati artefici, in primo luogo la Provincia.

I due comuni maggiormente interessati dal problema sono stati disponibili a lavorare e collaborare tra loro e con l’Ente provinciale facendo sistema e mettendo a disposizione tutte le competenze, dimostrando così che è dalla collaborazione tra Enti che si danno risposte concrete alla cittadinanza e in questo caso a una comunità fortemente penalizzata da quanto era successo.”

Anche il Presidente di Federalberghi Toscana Daniele Barbetti si unisce al coro: "Esprimo i miei ringraziamenti e quelli delle aziende ricettive che operano in Valdichiana per il ripristino seppur parziale della viabilità sulla SP146, tra Chianciano e Montepulciano. L’impegno preso dal Presidente della Provincia di Siena Fabrizio Nepi è stato mantenuto sia nei tempi che nelle modalità di riapertura. Permettere il transito degli autobus è un successo importante per le attività turistiche, ma anche per i residenti della Valdichiana. Le istituzioni provinciali si trovano ad operare in un quadro di risorse particolarmente critico, e per questo va riconosciuto l’impegno straordinario che è stato profuso per risolvere seppur in via temporanea questa criticità, che rischiava di compromettere la stagione turistica. Auspichiamo che venga presto avviata l’attività per la sistemazione definitiva di un problema che si trascina da troppi anni.”

Conclude infine il Presidente della Provincia Fabrizio Nepi “Siamo soddisfatti di aver dato una prima risposta al territorio, come promesso. Ringrazio i tecnici della Provincia che ancora una volta hanno dimostrato massima professionalità e disponibilità, nonché responsabilità nel prendere decisioni immediate e concrete in favore delle comunità locali interessate, nel limite delle proprie possibilità. L’impegno della Provincia in questo senso, come dimostrato anche in questa occasione, sarà sempre massimo.”

Redazione Nove da Firenze