Via Rocca Tedalda: 40 nuove case popolari, 32 vecchie saranno demolite

foto Agenzia Dire

Arrivano 11 milioni dal Cipe e l'assessore Vannucci annuncia come Palazzo Vecchio vuole impiegarli. Prima della demolizione saranno ristrutturati 32 alloggi "volano". Tra gli obiettivi anche il completamento del complesso delle Murate. "Apriremo i cantieri prima possibile"


(DIRE) Firenze, 23 ott. - A Firenze arrivano 11 milioni dal Cipe e il Comune mette nel mirino due interventi: la ristrutturazione degli ultimi 16 alloggi rimasti alle Murate e la realizzazione di 40 nuove case popolari nel complesso di via Rocca Tedalda, operazione a cui è legata la ristrutturazione di 32 appartamenti da trasformare in alloggi volano. "Grazie alla Regione Toscana e all'assessore Ceccarelli che nella ripartizione delle risorse ministeriali hanno tenuto conto delle esigenze abitative della nostra città", sottolinea l'assessore alla Casa Andrea Vannucci.

"Non vogliamo perdere tempo - aggiunge- e con Casa spa siamo già al lavoro affinche' i cantieri si possano aprire il più velocemente possibile. Nel dettaglio, con i 16 alloggi recuperati alle Murate il complesso dell'ex carcere sarà completamente riqualificato (sono gia' 90 quelli ristrutturati e assegnati). In via Rocca Tedalda, invece, saranno demoliti 32 appartamenti mal messi, che necessiterebbero di profonde ristrutturazioni, spiega Vannucci alla 'Dire'. Al loro posto saranno costruiti 40 nuovi appartamenti di varie superfici (per nuclei familiari formati da un minimo di due persone a un massimo di 5). Prima però verranno ristrutturati 32 alloggi volano, in cui saranno trasferite le persone che attualmente risiedono negli appartamenti di via Rocca Tedalda.
(Dig/ Dire)

Redazione Nove da Firenze