Rubrica — Spettacolo

Venerdì al Cinema la compagnia, il Premio N.I.C.E.

Dopo le tappe internazionali del festival che promuove il nuovo cinema italiano nel mondo, la cerimonia di premiazione dei film “5 è il numero perfetto”, di Igort (ore 17.00), Premio N.I.C.E. 2019, “Il Vegetariano”, di Roberto San Pietro (ore 20.30), Premio Angela Caputi


Si sono concluse da pochi giorni le tappe americane (New York e Philadelphia) del N.I.C.E. Festival, manifestazione fiorentina itinerante, che promuove il nuovo cinema italiano nel mondo, facendo registrare il tutto esaurito agli eventi in programma, tra proiezioni e incontri con registi e critici. Il “festival diffuso”, diretto da Viviana Del Bianco, si è diramato in diverse aree della Grande Mela, tra Harlem, Bronx e Manhattan e adesso rientra a Firenze pieno di nuova energia per presentare al pubblico toscano i film che hanno avuto maggiore successo all'estero.

Come di consueto, sarà Firenze a ospitare la giornata conclusiva delle tappe internazionali del festival, con la cerimonia di consegna dei premi, che si terrà venerdì 13 dicembre, alle 20.30, al cinema La Compagnia: il Premio N.I.C.E. Città di Firenze 2019 va al film 5 è il numero perfetto, di Igort, mentre il Premio N.I.C.E. Angela Caputi è attribuito a Il Vegetariano, di Roberto San Pietro.

Le proiezioni, a La Compagnia, iniziano alle ore 15.00, con la delicata commedia on the road, In Viaggio con Adele, di Alessandro Capitani. Adele (Sara Serraiocco) è una ragazza eccentrica che vive sopra le righe; cinico e ipocondriaco, Aldo (Alessandro Haber) è un attore di teatro, alla vigilia della sua ultima grande opportunità nel mondo del cinema. L'improvvisa morte della mamma di Adele sconvolge i piani di Aldo, che scopre improvvisamente di essere il papà della ragazza.

Alle 17.00 sarà la volta del film vincitore del Premio NICE Città di Firenze 2019, firmato dall'artista Igort, 5 è il numero perfetto, un noir dal sapore napoletano, trasposizione dell'omonima graphic novel, che ha stregato il pubblico newyorkese per le sue ambientazioni gotiche di una Napoli degli anni '70 e per le sparatorie che ricordano i poliziotteschi italiani di quel periodo;

Alla seconda edizione del Premio N.I.C.E. Angela Caputi, premiato “Il Vegetariano”, di Roberto San Pietro. Il film racconta la storia di Krishna, un giovane immigrato indiano, figlio di un brahmino, che lavora nella campagna emiliana, al quale sarà affidato il compito di sopprimere una mucca improduttiva. Krishna si troverà davanti ad un bivio, tra dogmi religiosi e necessità di lavorare. A ricevere il Premio saranno il regista e il produttore, Simone Bachini;

- il premio per il Miglior film de Le Chiavi della Città - Giuria studenti, organizzato in collaborazione con il Comune di Firenze e Agis Toscana, va al film Butterfly, di Alessandro Cassigoli, Casey Kauffman. La storia è quella di Irma, diciottenne napoletana, campionessa di boxe che trova il riscatto dal suo ambiente degradato grazie allo sport. Tuttavia, più Irma riesce nel suo percorso sportivo, più si rivela fragile nel suo percorso interiore: tornata a casa dalle Olimpiadi senza un trofeo, si porrà domande profonde sul suo futuro.

I film premiati sono stati scelti tra un rosa di titoli, nella quale, oltre a quelli citati, erano presenti L’Ospite (The Guest) di Duccio Chiarini e Aspettando la Bardot (Waiting for Bardot), di Marco Cervelli.

Come ogni anno N.I.C.E. Festival riserva una particolare attenzione a temi sensibili legati ai diritti umani e per la serata di premiazione del 13 dicembre, collabora con Cospe Onlus, per la campagna “Green Your Christmas! – Cospe per L’ambiente: Aiutateci a piantare alberi in Libano e a salvare l’Amazzonia”.

Alla cerimonia di premiazione, a fianco della direttrice Viviana Del Bianco, di Pamela Cioni responsabile comunicazione di Cospe Onlus, sarà presente l'Assessore alla Cultura del Comune di Firenze, Tommaso Sacchi. Introduce la serata la giornalista Elisabetta Vagaggini.

Gli inviti per la serata possono essere ritirati al Cinema La Compagnia, presso gli uffici di Mediateca Toscana (via S. Gallo, 25), presso la Biblioteca delle Oblate, il Caffè Letterario Le Murate e nelle principali librerie del centro. Invito valido per 2 persone, fino a esaurimento dei posti. Le proiezioni pomeridiane sono a ingresso gratuito.

Redazione Nove da Firenze