Vaccine-day domenica 27 dicembre

Nell’Asl Toscana nord ovest i vaccinati saranno 135 tra operatori sanitari, ospiti e personale delle RSA


22 dicembre 2020 – Anche per l’Asl Toscana nord ovest domenica 27 dicembre sarà la giornata del Vaccine-day, visto che negli ospedali delle città capoluogo di provincia (Livorno, Lucca e Massa), verranno vaccinati i primi 45 operatori sanitari per presidio, totale 135.

Nei giorni successivi, quando arriveranno le dosi necessarie per garantire la copertura di questa prima tranche, partiranno le vaccinazioni anche in tutti gli altri 10 ospedali dell’Azienda.

Nella fase iniziale della campagna, oltre agli operatori sanitari dipendenti del Servizio Sanitario Regionale, verranno coinvolti, inoltre, gli ospiti e il personale delle RSA delle case di cura, del volontariato, degli studi dentistici, delle farmacie, dei servizi appaltati.

Molti i candidati alla vaccinazione: solo negli ospedali superano gli 8.000, ben oltre l’80% dei lavoratori; ovviamente la categoria più numerosa è rappresentata dagli infermieri che è anche quella più presente numericamente.

Nella lista dei primi vaccinandi, come testimonial, ci sono tra gli altri a Massa (1116 prenotati), Ivo Bianchini, responsabile Covid in medicina, Alberto Baratta direttore della terapia intensiva e Enrico Isoppi noto chirurgo; a Lucca (1218 prenotati), il direttore delle malattie infettive Sauro Luchi, la responsabile della pneumologia, Barbara Canari Venturi e il direttore della cardiologia, Francesco Bovenzi; a Livorno (1613 prenotati), il direttore delle malattie infettive, Spartaco Sani e il direttore dell’ospedale Luca Carneglia.

I 45 nomi per ospedale da inserire nella lista sono stati estratti grazie ad uno specifico algoritmo che ha tenuto conto di alcuni parametri come ad esempio il genere (i professionisti saranno equamente divisi tra uomini e donne) ed il ruolo. Ci saranno infatti, medici, psicologi, infermieri, OSS, ostetriche, tecnici di laboratorio, di radiologia e neuro fisiopatologia, operatori dei servizi esternalizzati.

Anche i servizi territoriali della ASL Toscana nord ovest, come quelli ospedalieri, non si fermano durante le festività natalizie. Infatti, escluse piccole variazioni orarie in alcuni distretti periferici, l’accesso alle diverse attività amministrative o sanitarie sarà sempre garantito, anche i 6 principali drive through effettueranno regolarmente i tamponi sia il giorno di Natale, sia il 1° gennaio.
“Il 2020 è stato un anno particolarmente impegnativo per tutto il servizio sanitario – sottolinea Maria Letizia Casani, direttore generale della ASL Toscana nord ovest- Purtroppo molte persone, a causa del Covid, hanno dovuto rimandare o annullare visite o pratiche amministrative, per questo ci è sembrato giusto mantenere intatta l’offerta rivolta ai cittadini ai quali invio i miei auguri di buone feste nella speranza che nel 2021 si possa lentamente riprendere la normale attività sanitaria”

Redazione Nove da Firenze