Vacanze in Toscana: Ferragosto tra mare e montagna

L'assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo coglie l'occasione per fare il punto sulla stagione


La Toscana delle vacanze si conferma come una delle mete preferite dai turisti nazionali e internazionali: l'assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo coglie l'occasione per ringraziare tutti gli operatori e fare il punto sulla stagione.

"Vorrei ringraziare – dice Ciuoffo - tutto il sistema turistico toscano per il livello di accoglienza che riusciamo offrire ai nostri ospiti e vorrei augurare un buon ferragosto a tutti gli operatori, gli amministratori degli enti locali ed ai turisti che hanno deciso di venire qui a trascorrere le proprie vacanze. Chi ha scelto la Toscana lo ha fatto perché sa che troverà un'accoglienza attenta ad ogni necessità e ricchezze artistiche e paesaggistiche che non hanno uguali. Il bilancio della stagione si farà fra qualche settimana ma al momento si può considerare positivo nel suo complesso pur se non omogeneo sui territori. L'impegno per rilanciare l'offerta turistica regionale continua: sopratutto per le zone più in ritardo, per dare loro slancio, l'appuntamento è a settembre per fare un confronto e individuare gli strumenti per il necessario sostegno".

"Il merito per il rilancio turistico della Toscana – continua l'assessore – va attribuito anche alla nuova strategia di promozione che la Regione ha deciso di adottare in questi anni, ad un lavoro di valorizzazione dei territori che parte da lontano e non lascia niente all'improvvisazione. Il turismo è una risorsa prioritaria per la Toscana e abbiamo dimostrato che con semplici accorgimenti è possibile rimanere vincenti e competere con le offerte di altri paesi e destinazioni".

"Il lavoro su questo fronte continua – dice ancora Ciuoffo -, impossibile cullarsi sugli allori e pensare di aver raggiunto il massimo. Ci sono ancora potenzialità da sfruttare e per far questo abbiamo rimodellato il nostro braccio operativo, Toscana Promozione Turistica, e confidiamo su prospettive ancora più incisive quando tutti gli ambiti territoriali saranno a regime. Siamo già al lavoro per la prossima stagione: già dai primi giorni di settembre sono previste attività mirate sui principali mercati turistici europei ed internazionali (Francia, Germania, Svizzera, Regno Unito, Russia, Stati Uniti, Giappone, Area del Golfo), proprio per consolidare i buoni risultati ottenuti in questa stagione. Non concentreremo l'attenzione solo sul turismo balneare e sulle città d'arte ma faremo sforzi importanti anche su altri segmenti in forte ascesa e per potenziare e rilanciare il turismo delle aree meno note e verso la montagna, lo sport, i borghi. Un lavoro già avviato con l'occhio rivolto verso il futuro".

Redazione Nove da Firenze