Tutti al motoraduno di solidarietà

In programma per domenica 15 giugno. Guarda il percorso


RUFINA - La macchina organizzativa della Misericordia di Rufina, coordinata dal Provveditore Marcella Fontani è ormai in movimento per organizzare l'annuale motoraduno di solidarietà che questo anno è giunto alla seconda edizione. Una manifestazione che saluta l'arrivo dell'estate, una giornata gioiosa per scoprire i tesori artistici e gastronomici del territorio e un gesto di solidarietà concreta. I proventi delle iscrizioni andranno infatti a scopi di beneficenza rivalutando il motore a scoppio ed i suoi centauri.

L'evento è in programma domenica 15 giugno. Partenza da piazza Umberto verso Pontassieve e poi il Valdarno Fiorentino lungo la strada dei sette ponti dove si  trovano le preziose Pievi Romaniche di San Pietro a Cascia, San Pietro a Gropina e San Giustino Valdarno. La strada attraversa l’Arno a Ponte Buriano, il ponte della Gioconda che ha conservato la struttura medievale di sette grandi arcate. Lungo la strada dei sette ponti anche una fonte di acqua curativa per le affezioni dello stomaco e delle vie urinarie.

Il Motoraduno è aperto a tutti i tipi di moto e auto storiche.

Iscrizioni dalle 8,30 di domenica 15 giugno in Piazza Umberto I a Rufina, 10,30 partenza. Aperitivo previsto per le 12 allo stadio di Rignano sull’Arno e alle 13,30 rientro a Rufina per pranzo al ristorante Locandieri.

Il Vice provveditore della Misericordia Fabio Bresci aprirà la sfilata con la Lancia Fulvia d’epoca per dare un tono di colore e una attenzione alla sicurezza in quanto scandirà l’andatura della carovana.

Redazione Nove da Firenze