Tramvia, accordo Comune-Rfi per utilizzare la fermata di viale Redi

Non sarà necessario aspettare la conclusione dei cantieri della stazione dell’Alta velocità, progettato un percorso provvisorio. I lavori dureranno un mese


Non sarà necessario aspettare la conclusione dei cantieri della stazione dell’Alta velocità per attivare la fermata Redi della T2 Vespucci. L’Amministrazione comunale ha infatti trovato un accordo con RFI, approvato in giunta, per stralciare le opere previste dal progetto relative all’accesso alla fermata da viale Redi. Sarà quindi il concessionario Tram Spa a eseguire le opere provvisorie per la realizzazione di un percorso di collegamento tra il piano viario e la fermata. Previsto un doppio accesso dal marciapiede, da un lato una scala dall’altro una rampa, in modo da essere utilizzabile anche dai portatori di disabilità e da chi vuole portare la bici sul tram. Entrambe le opere saranno in conglomerato cementizio armato con il parapetto laterale in vetro con profilo di base e corrimano in acciaio, dello stesso tipo utilizzato nella fermata Guidoni della T2 e sul Ponte del Mugnone della T1. Previsto inoltre un collegamento con gli uffici del personale RFI che saranno localizzati nel Palazzo Mazzoni. I lavori inizieranno a breve e dureranno un mese circa.

Redazione Nove da Firenze