Tragedia Frecciarossa in Lombardia: esposto Codacons alla Procura

"Luce oscura sulla sicurezza del trasporto ferroviario italiano a poca distanza da Pioltello"


Ancora una vicenda drammatica sulle linee ferroviarie italiane, un treno alta velocità Milano-Bologna, Frecciarossa, è deragliato questa mattina, attorno alle ore 5.35 nei pressi di Ospedaletto Lodigiano causando la morte di due persone e oltre 20 feriti.

Una tragedia che ricorda sinistramente il deragliamento del treno regionale 10452 avvenuto a Pioltello il 25 gennaio 2018, che causò la morte di 3 persone e il ferimento di 46.
Attualmente sono in corso le operazioni di soccorso, con vigili del fuoco, sanitari del 118 e oltre 10 ambulanze.
"Dai resoconti parziali circolati in queste prime ore del mattino - sottolinea una nta del Codacons - , sembrerebbe che la motrice del treno sia deragliata, staccandosi dal resto del convoglio e andandosi a schiantare contro una cabina elettrica di servizio situata a margine della ferrovia, e causando il deragliamento anche del secondo vagone, inclinatosi su un fianco.
Ancora non si hanno certezze circa cosa abbia innescato l'incidente ferroviario.
Si tratta però di una situazione drammatica, - afferma il Presidente del Codacons Marco Donzelli - che getta una luce oscura sulla sicurezza del trasporto ferroviario italiano, a così poca distanza dalla tragedia avvenuta a Pioltello.
Presenteremo un esposto alla Procura della Repubblica, chiedendo chiarezza e certezza circa l'accaduto, siamo pronti a costituirci parti civili, a favore di tutta la collettività.
Se qualcuno è rimasto coinvolto nel disastro può contattare il Codacons al fine di avere assistenza legale all'indirizzo e-mail info@codaconslombardia.it e al numero 02/29419096."

Redazione Nove da Firenze