Rubrica — Spettacolo

Teatro di Cestello: tanti big nella stagione 2019-2020

Oltre all'ottima Compagnia Stabile e ai giovani autori, in scena calibri come Pambieri, De Rossi, Montanari, Nunzi, Trasselli, Cruciani, Esposito e i big del musical da Giacomelli Ferrarini a Nieri. Campagna abbonamenti da mercoledì 4 settembre


FIRENZE – Ci sono i Maestri del Teatro e le nuove star dello spettacolo italiano, le produzioni della Compagnia Stabile Cenacolo dei Giovani, i musical off del Mindie e non mancano spazi per le realtà del territorio e le generazioni più giovani di artisti e di autori. Il Teatro di Cestello, anima dell’Oltrarno fiorentino, presenta la nuova stagione e si conferma il salotto d’essai per lo spettacolo dal vivo a Firenze.

In cartellone i grandi della Prosa, Giuseppe Pambieri, che a fine marzo porterà il suo suggestivo monologo sulla vita e le opere di Luigi Pirandello “Centomila, uno, nessuno”, e le signore Francesca Nunzi, che apre la stagione con “Le Deecadute” (19-20 ottobre) Paola Tiziana Cruciani, con Pietro Longhi in “Gente di facili costumi” (16-17 novembre), Barbara De Rossi, con Francesco Branchetti in “Un grande grido d’amore” a fine febbraio, Giorgia Trasselli, con Simone Marzola in “Analisi illogica” per la regia di Marco Predieri (19 marzo).

Quindi le nuove star dello spettacolo italiano, protagonisti delle più seguite serie tv italiane, come Ciro Esposito e Ivan Boragine (da Gomorra) con Salvatore Catanese in scena con “Sotto lo stesso tetto” (22 novembre), Francesco Montanari, indimenticato Libanese di Romanzo Criminale (lo vedremo presto ne “I Medici” su Rai Uno e nella seconda stagione de “Il Cacciatore” su Rai Due) che sarà al Cestello il 9 gennaio con Alessandro Bardani in “La più meglio gioventù”.

Torna con la sua terza edizione il Mindie, il Festival del Musical Off, che dal 6 all’8 dicembre sarà inaugurato dalla nuova edizione di “Balocchi e Carbone” spettacolo natalizio del pluri premiato trio vocale “Le signorine”. Il 18 e 19 gennaio le nuove repliche de “L’Ascensore” il musical thriller diretto da Matteo Borghi con Luca Giacomelli Ferrarini, Danilo Brugia ed Elena Mancuso. A inizio febbraio arriva “I Tre porcellini – Un musical Curvy” con Gioacchino Inzirillo ed Elena Nieri, quindi a marzo “In 2 sotto a na’ finestra” con la coppia Perrozzi/Salvatori mentre il 24 aprile debutta in prima nazionale “Flop - il musical” con Simone Marzola, Beatrice Baldaccini e la regia di Riccardo Giannini.

Due recital per la diva del tango Donatella Alamprese, a ottobre con “Tangosolo” e ad aprile con “Alisei, venti di libertà”. Per le produzioni del Cenacolo dei Giovani il primo e il secondo capitolo della “Trilogia della Villeggiatura” di Golodni, rispettivamente a novembre e a maggio, per la regia di Marcello Ancillotti, che a febbraio dirige anche la commedia di Paolieri “Gli Antidiluviani”.

Marco Predieri sarà regista e protagonista a dicembre di “Tredici a tavola” e ad aprile dirigerà “Meetic – l’amore ai tempi del web” di e con Bruno Maresca, con Patrizia Ficini. Maresca sarà anche regista e protagonista per fine anno di “Miseria e nobiltà” di Scarpetta mentre a marzo si cimenterà nela costruzione di un avanspettacolo con protagonista Raffaele Iammarino “Caffè napoletano”.

Al via la campagna abbonamenti da mercoledì 4 settembre. Dodici spettacoli a scelta da 162 a 180 euro, sei spettacoli a scelta da 96 a 84 euro. Info e stagione completa su www.teatrocestello.it

Redazione Nove da Firenze