Taxi a Firenze: la replica dei tassisti dopo le parole dei conducenti 

Un servizio carente ed inefficiente? Uritaxi non ci sta e replica alle parole di Ncc


Claudio Giudici, Presidente nazionale Uritaxi, replica alle parole ed alle immagini diramate da Azione Ncc riprese alla Stazione di Firenze "Gli unici atteggiamenti scorretti che si possono seriamente rilevare nel trasporto pubblico non di linea, sono quelli dei tanti abusivi e irregolari e quelli di Azione Ncc nel momento in cui, ricercando immeritata visibilità, fa infondati e vili attacchi nei confronti del servizio taxi. Visto che Azione Ncc, nell’ignoranza o nella menzogna, definisce il servizio taxi fiorentino carente e inefficiente, quando ben tre indagini indipendenti sul gradimento del servizio taxi dal 2011 ad oggi, con un gradimento ogni volta di 9 cittadini su 10, comprovano invece che siamo di fronte ad un’eccellenza, invitiamo la stessa sigla di rappresentanza ncc a fare una rilevazione sul proprio servizio interpellando le comunità locali che dovrebbero essere servite dai propri vettori".

Prosegue Giudici "Azione Ncc più che preoccuparsi della comunità fiorentina in merito al servizio taxi che, come visto, esprime forte gradimento per lo stesso, dovrebbe preoccuparsi di quelle di Monteriggioni e Mollazzana, ma anche di Montemurlo, Larciano, Salerno, Reggio Calabria, ecc., i cui vettori di noleggio operano stabilmente su Firenze contravvenendo alle normative. Però, quelle comunità, in caso di un’indagine sul servizio n.c.c., risponderebbero di non aver neanche mai potuto vederne uno di quei noleggi nei propri territori. È anche alla luce di queste operazioni di velleitario sciacallaggio che Uritaxi valuterà se stare ancora al tavolo comune taxi-ncc per il riordino della normativa di settore, o se anche noi, invece che avere un approccio dialogante, si debba passare all’oltranzismo ed all’intransigenza che caratterizza l’operato di altre rappresentanze taxi".

Redazione Nove da Firenze