Stanno per riprendere i pagamenti della cassa integrazione artigiana

Con il Decreto del Ministero del Lavoro del 20 novembre sono state assegnate le risorse per il pagamento delle indennità di luglio, agosto e settembre. Lami (Cgil Toscana): “Finalmente una risposta alle proteste di lavoratori e sindacati di questi mesi. Ora basta intoppi burocratici, continueremo a vigilare su chi deve far arrivare le prossime risorse”


FIRENZE- Nel contesto difficile della pandemia, che ha peggiorato il tenore di vita di quasi 8 milioni di italiani (anche nel ceto medio, con oltre 600 mila caduti nella povertà), vi è anche una parte di lavoratori artigiani che, se non hanno perso il posto di lavoro, vivono momenti difficili al punto di non saper come pagare le bollette o fare la spesa corrente, perché i loro ammortizzatori sociali sono fermi al mese di maggio.

Lo scorso venerdì 20 novembre, finalmente, è stato emanato il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con il quale vengono trasferite al Fondo di Solidarietà Bilaterale dell’Artigianato le risorse per procedere al pagamento delle mensilità di luglio, agosto e settembre ai lavoratori delle imprese artigiane. Tali risorse entro pochi giorni saranno nella disponibilità di FSBA che potrà quindi procedere al pagamento delle tanto attese prestazioni.

Finalmente sono in arrivo le risorse stanziate con il Decreto di agosto - ha dichiarato Mario Catalini, Presidente dell’Ente Bilaterale dell’artigianato toscano che ha il compito di autorizzare le pratiche -. Entro pochi giorni il Fondo nazionale FSBA potrà così completare i pagamenti del mese di giugno e liquidare le prestazioni relative alle mensilità di luglio, agosto e settembre. I lavoratori delle imprese artigiane aspettano da troppo tempo la cassa integrazione, finalmente possiamo dare una risposta a tanti lavoratori e lavoratrici toscani. Parliamo di oltre 20.000 lavoratori e circa 5.000 imprese, numeri importanti per la nostra regione. L’Ente Bilaterale toscano ha lavorato con grande impegno per elaborare e mandare in pagamento tutte le pratiche possibili, non appena arriveranno le risorse i pagamenti da parte di FSBA procederanno in maniera rapida. Confidiamo che, in futuro, non si debbano più attendere tempistiche così estenuanti per ricevere le risorse necessarie al pagamento delle indennità che spettano a tanti lavoratori”.

"Finalmente adesso ci arriva la notizia che è stato firmato dal ministero del Lavoro il decreto che porta le spettanze della Cassa Integrazione Fsba ai lavoratori del settore artigianato -spiega Mirko Lami della segreteria Cgil Toscana- Nella nostra regione arriveranno circa 48 milioni dei 448 destinati agli artigianati italiani. Questi 48 milioni andranno a coprire i mesi di giugno, luglio, agosto, settembre e una parte del mese di ottobre: finalmente una risposta alle proteste di lavoratori e sindacati di questi mesi. Vogliamo augurarci che adesso non vi siano altri intoppi burocratici e che queste risorse arrivino entro fine mese. Noi continueremo a vigilare e non smetteremo di stare con il fiato sul collo a chi deve far arrivare le prossime risorse, sapendo che le ricadute sociali ed economiche dureranno più del virus e che servono tutti gli strumenti, a partire da un ammortizzatore sociale di carattere universale, per far fronte a periodi di magra che si potranno ripresentare anche durante la ripresa".

Redazione Nove da Firenze