Spaccio e ricettazione: due denunce della Municipale

Trovato uomo con cellulare rubato in centro, colto sul fatto pusher in zona piazza Dalmazia: gli interventi martedì e mercoledì. Arrestato a Prato pusher che ingerisce ovuli di eroina


Camminava in centro con un cellulare rubato. A notarlo e fermarlo è stata una pattuglia dell’Antidegrado che stava effettuando alcuni controlli antiabusivismo nella zona del Ponte Vecchio. La Municipale lo aveva già identificato nei giorni precedenti per un presunto borseggio. L’uomo, 35 anni, straniero, senza fissa dimora, è stato quindi denunciato per ricettazione e il cellulare posto sotto sequestro in attesa dell’individuazione del proprietario.

Continua l’attenzione della Polizia Municipale anche per il contrasto allo spaccio. Mercoledì scorso una pattuglia della squadra Antidroga, che si trovava nella zona di Piazza Dalmazia per alcuni controlli mirati, ha colto sul fatto due uomini in uno scambio di sostanze. Prima hanno bloccato l’uomo che aveva preso la droga, un cittadino di 33 anni della provincia di Firenze, che, alla richiesta degli agenti, ha consegnato quanto ricevuto, ovvero un involucro contenente eroina per 0,50 grammi. Poi hanno fermato la persona che era andata via con il denaro, un cittadino straniero di 39 anni, già noto alle Forze dell’Ordine. L’acquirente ha ammesso di aver acquistato la droga per 15 euro previo contatto telefonico e di avere già acquistato dalla stessa persona in precedenza; è stato poi segnalato alla Prefettura. L’altro invece è stato denunciato per spaccio di sostanze stupefacenti.

Prosegue l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Prato quotidianamente impegnati nel controllo del territorio finalizzato a garantire sicurezza e rispetto della legalità. E nel mirino dell’Arma c’è sempre la lotta alla droga. In tale contesto, un’altra importante attività è stata condotta dai militari della Tenenza di Montemurlo che ieri hanno tratto in arresto un 27enne nigeriano ritenuti responsabili del reato di spaccio di spaccio di sostanze stupefacenti. Nello specifico, i Carabinieri di Montemurlo hanno individuato nel giovane un possibile soggetto di interesse. Lo stesso è stato bloccato dai militari immediatamente dopo aver ceduto una dose di eroina ad un ragazzo pratese, segnalato alla Prefettura quale assuntore. Inoltre, nel corso dell’operazione di polizia, prima di essere perquisito, ha ingerito alcune dosi di sostanza stupefacente. Trasportato all’ospedale di Prato, è stato trattenuto in osservazione, finché ha espulso 6 ovuli contenenti eroina. L’arrestato è stato successivamente condotto e trattenuto presso le camere di sicurezza della Tenenza di Montemurlo in attesa di essere giudicato presso il Tribunale di Prato con rito direttissimo.

Redazione Nove da Firenze