Rubrica — Siena Calcio

Siena quanto ci manchi! "Una domenica italiana" che non esiste più

Ancora un fine settimana senza le emozioni della partita per i tifosi bianconeri. Oggi tampone molecolare per tutti. Domani si torna agli allenamenti


SERIE D - GIRONE E — "Una  domenica italiana", quella di Toto Cotugno, non esiste più.  L'ha portata via l'emergenza sanitaria. Come se non bastasse. Così la domenica senese, anche lei, si modifica, cambia,  orfana del calcio, di gol ed emozioni che a tanti di noi mancano: tanto.

"Ma... la... domenica italiana. C'è qualcuno che ti ama. La schedina fra le dita. Può' cambiare la tua vita": ecco interpretato al meglio, quello che era, fino a qualche anno fa, il settimo giorno del tifoso della città del Palio. Il virus ha tolto il rettangolo verde e, complice la militanza in D, le scommesse (sulle altre)  hanno rubato spazio a dodici e tredici.

"C'è chi tenta un po' d'amore sul sofà" per fortuna, soluzioni alternative ed allettanti, almeno tra le mura domestiche, non mancano e sono così storicamente radicate da non temere nemmeno possibili, futuri, lockdown.

Sullo sfondo, la speranza che i ragazzi di Gilardino possano, finalmente, tornare al pallone: oggi squadra e staff dell'Acn Siena verranno sottoposti a tampone. molecolare. Già nel pomeriggio, grazie all'impegno di Vismederi, si conosceranno i risultati e da martedì i giocatori che risulteranno negativi potranno ricominciare gli allenamenti. Nel caso risultasse qualche caso positivo, questo non intralcerà il lavoro della squadra, perché sarà il singolo caso ad essere isolato, dato che il gruppo ha già effettuato il periodo di quarantena.

C'è  da augurarsi, insomma, che non ci siano più intralci che privino i bianconeri dei recuperi. I tifosi non potranno andare allo stadio ma si consoleranno, speriamo, con la visione del match sui canali scelti dalla società. 

Che poi, se si pensa allo stadio, ecco che si palesa la reale beffa. "C'è chi va allo stadio e con la donna sciopera". Questo l'aspetto più ironico: il tifoso senese non ha più scuse. 

Cotugno, dunque,  mentiva: "E se vai a cercar fortuna in America, Ti accorgi che l'America sta qua".

Siena Calcio — rubrica a cura di Giuseppe Saponaro

Giuseppe Saponaro

Giuseppe Saponaro — Pugliese di origine e senese di adozione è giornalista pubblicista, operatore dell'informazione nel pubblico impiego e scrittore. Potete scrivergli a tonio.saponaro@virgilio.it

E-mail: tonio.saponaro@virgilio.it